“Una proposta alternativa a quella che è già stato depositata dal Comitato Dop Taggiasca,  una dop diversa una dop che lega l’oliva al territorio e che prevede il test del dna”. A dirlo è Simone Rossi, presidente del Comitato Salvataggiasca, a margine dell’incontro tenutosi oggi a Imperia Oneglia per presentare la proposta.

Rossi spiega anche quali saranno i prossimi passaggi. “Promuoveremo delle riunioni. Cercheremo di trovare la massima condivisione possibile intorno a questo nuovo disciplinare. A quel punto si potranno fare dei passi istituzionali”.