“Oggi abbiamo voluto dire che la CGIL è un presidio contro ogni rigurgito fascista”. Così il segretario provinciale del sindacato Fulvio Fellegara a margine della presentazione del libro “Io che conosco il tuo cuore” di Adelmo Cervi, figlio di uno dei sette fratelli trucidati dai fascisti il 28 dicembre 1943 a Reggio Emilia.

“La Camera del Lavoro di Ceparana è stata presa di mira da un gruppo nazista che ha imbrattato con una svastica la nostra sede”, ha ricordato Fellegara. “Noi siamo un presidio antifascista, una prosecuzione della Resistenza. Nessuno ci può intimidire, nessuno può pensare che facciamo un passo indietro rispetto a questi argomenti”.