Cervo: successo per ‘Libriamoci’ a scuola 2021 con Antilia Molinari e Roberto Morgese

Si sono svolti a Cervo, in sala consiliare, i due incontri del progetto “Leggere, ascoltare, apprendere”, parte dell’iniziativa nazionale “Libriamoci. Giornate di lettura nelle scuole“, campagna in corso in tutta Italia dal 15 al 20 novembre per dare spazio a iniziative di lettura a voce alta per stimolare nelle studentesse e negli studenti delle scuole il piacere di leggere.

Cervo aderisce all’iniziativa dal 2017 coinvolgendo i bambini della scuola primaria. Anche quest’anno gli alunni hanno vissuto due giornale di attività tra letture e incontri. I più piccoli hanno incontrato Antilia Molinari, assistente sociale, educatrice, collaboratrice attrice dello Spazio Vuoto che li ha trascinati alla scoperta del “Libro della Giungla”, mentre i più grandi hanno scoperto “Il giardino del piccolo drago” e “Fai la cosa giusta”, le storie di Roberto Morgese, maestro, scrittore, formatore per la lettura e autore, in finale al Premio Strega Razze e Ragazzi nella categoria +11 con Nero Diamante (Paoline editoriale).

“Sono stati due incontri importanti – illustra la consigliera con delega alla cultura Annina Elena, organizzatrice degli eventi di Libriamoci a Cervo – Antilia Molinari ha entusiasmato i bambini con la lettura di alcuni brani dal Libro della giungla, Morgese ha attirato l’attenzione con argomenti importanti, dal ruolo della donna al problema della disabilità, che ha affrontato con particolare sensibilità. Margherita l’asinella ci ha accompagnati fino alla sala consiliare, come ho spiegato, uno dei luoghi più importanti in un paese insieme all’edificio scolastico, e ha regalato i libri di Roberto Morgese agli alunni di quarta e quinta”.

Libriamoci a scuola è un progetto che il Comune di Cervo realizza in collaborazione con l’Istituto Comprensivo di Diano Marina e con Endas. Grande protagonista degli incontri con il piacere della lettura è stata infatti l’asinella Margherita della Bibl-io Margherita, arrivata tra i bambini per consegnare i libri.

Il CEPELL (Centro per il libro e la lettura), Istituto autonomo del Ministero dei Beni Culturali, ha riconosciuto da diversi anni a Cervo il titolo di Città che legge in virtù dei numerosi eventi letterari organizzati: da Cervo Ti Strega alle rassegne letterarie come Cervo in blu d’inchiostro, trasformato durante la pandemia in Grandi autori a casa tua, rassegne di cui è curatrice Francesca Rotta Gentile. In sinergia con Istituto Comprensivo di Diano Marina e le Associazioni attive sul territorio, Cervo ha inoltre firmato il Patto di Lettura, simbolico contratto a sostegno della lettura e della promozione delle attività che ruotano intorno al libro.

Articolo precedenteConcessioni balneari, Sib Confcommercio valuta ricorso in Cassazione contro sentenza Consiglio di Stato. Viale: “Governo adotti provvedimento urgente per mettere in sicurezza il sistema”
Articolo successivoGiornata Nazionale degli alberi: in provincia di Imperia le iniziative dei Carabinieri Forestali