Cervo, primo anno da sindaco per Lina Cha

Il 26 maggio 2019 Lina Cha è stata eletta sindaco di Cervo. A un anno da quella data, abbiamo tracciato un bilancio di questi dodici mesi di amministrazione.

 “Ci siamo trovati in emergenza praticamente dall’inizio fino ad oggi – dichiara Lina Cha. – Ci siamo insediati all’inizio della stagione estiva, quindi siamo stati in emergenza per la mancanza di acqua, a causa degli annosi problemi dell’acquedotto. Poi il problema delle mareggiate in autunno e l’epidemia di coronavirus nel 2020, che ha sconvolto e scombinato tutti i nostri progetti. Abbiamo dovuto rimodulare la programmazione del bilancio comunale per far fronte all’emergenza e alle necessità dei nostri cittadini”.

Durante il periodo del lockdown è stato possibile riscoprire l’importanza dei piccoli negozi di paese: “Sono stati preziosi i servizi che avevamo sul territorio – spiega il sindaco – come generi alimentari, farmacie, fruttivendoli, tabaccai; li abbiamo scoperti ancora più preziosi. Credo che anche tutti i cittadini facciano una riflessione su come sostenere le nostre attività locali, che sono state esemplari in questo periodo”.

Uno sguardo poi all’imminente stagione estiva: “Siamo ancora in piena emergenza, anche se in questa fase le attività sono riprese. Ci auguriamo che presto potremo riavere una vita normale e che i posti di lavoro possano essere garantiti, anche se sicuramente ci saranno difficoltà. Speriamo che il 3 giugno – data di riapertura delle regioni – si possa cambiare marcia, per poter riprendere con più serenità. Stiamo già predisponendo i lavori sulle spiagge, in modo che ci sia quell’accoglienza adeguata per consentire un soggiorno estivo tranquillo a Cervo”.

Per quanto riguarda i progetti futuri: “Nel prossimo bilancio – prosegue – abbiamo previsto un congruo sostegno ai cittadini e alle attività economiche del territorio, ci saranno agevolazioni sulla TARI, abbiamo cercato di fare il massimo sforzo, così come per il suolo pubblico. Continuiamo con i progetti di efficientamento energetico e con l’installazione di videocamere nei punti strategici del paese, per la messa in sicurezza del territorio. Oltre a questi, sono in programma interventi sulla rete fognaria. Si tratta di lavori che saranno portati avanti dopo l’estate, per offrire, a Cervo, l’opportunità di un soggiorno sicuro e tranquillo. Per quanto riguarda le spiagge pubbliche, stabiliremo dei criteri per l’accesso, privilegiando i residenti, chi ha le seconde case e gli ospiti che verranno nelle nostre strutture ricettive”.

L’intervista integrale è visibile nel video-servizio di Riviera Time.