Sabato 24 settembre alle 17.00 appuntamento all’oratorio di Santa Caterina di Cervo per l’ultimo evento della stagione 2022 di Cervo in blu d’inchiostro. Sarà un seminario dedicato a una figura chiave del Novecento letterario: “Cervo ricorda Calvino, seminario in vista del centenario di Italo Calvino 1923-2023” vuole ricordare e omaggiare lo scrittore legato al ponente ligure indagando alcuni temi che hanno caratterizzato la sua biografia e la sua scrittura.

Un pomeriggio per scoprire e riscoprire insieme le tante anime dello scrittore nato a Cuba, vissuto fino ai vent’anni a Sanremo e oggi tra gli autori italiani più noti e tradotti all’estero, simbolo del Novecento letterario ed eterno classico per l’attualità e lucidità della sua prosa. Questi i temi di cui si parlerà con gli ospiti, che saranno moderati dalla curatrice dell’evento, Francesca Rotta Gentile:

  • Lucinda Buja – Calvino da spettatore, a critico e ispiratore di cineasti
  • Daniela Cassini – Il giovane Calvino giornalista a Sanremo
  • Alessandra Chiappori – Italo Calvino e la memoria difficile di una Sanremo che non esiste più. O forse no
  • Loretta Marchi – Italo Calvino e la tradizione scientifica familiare: il caso della “Formica argentina”
  • Fabrizio Vincitorio – Le lezioni americane di Italo Calvino: appunti per una didattica della letteratura

L’appuntamento è riconosciuto come formazione docenti per ogni ordine e grado e inserito dall’Istituto Ruffini di Imperia sulla piattaforma SOFIA (Codice 69745). La partecipazione è gratuita.

In occasione dell’evento, la Proloco Progetto Cervo organizza una visita didattica del borgo. Ritrovo alle ore 15.00 parcheggio ex Stazione Ferroviaria (di fronte alla Farmacia). Prenotazione obbligatoria a Daniela Lantero, cell. 347 9384694.

I relatori

Fabrizio Vincitorio, laureato in Lettere all’Università di Genova, è insegnante di Lettere e storia all’istituto Colombo di Sanremo. Ha pubblicato due libri per l’infanzia: la fiaba Matuziade, con illustrazioni di Libereso Guglielmi e la raccolta di filastrocche Un giro di giostra, con illustrazioni di Cristina Berardi.

Daniela Cassini, già titolare di una libreria a Sanremo e di una Casa Editrice di libri di storia locale, ha ricoperto la carica di Assessore alla Cultura e Turismo a Sanremo e di Vice Presidente della Fondazione Palazzo Ducale di Genova. Attiva nell’Associazionismo culturale con il Centro Iniziativa Donne, attuale Presidente di Italia Nostra Ponente Ligure. Collabora con riviste e periodici, ha recentemente pubblicato il libro “Lina, partigiana e letterata, amica del giovane Calvino” Fusta Editore.

Loretta Marchi, laureata in filosofia, è stata Bibliotecaria dal 1979 alla Biblioteca civica di Sanremo, di cui è stata direttrice dal 2010 al 2015. Dal 2002 al 2015 è stata responsabile del Museo civico, della Pinacoteca Rambaldi e del Settore cultura del Comune di Sanremo per il quale ha organizzato gli eventi annuali, mostre e conferenze. Nell’ambito della sua attività ha curato la catalogazione del “Fondo bibliografico Mario Calvino ed Eva Mameli Calvino” , ha istituito la “Sezione Italo Calvino”. Con il volume Il giardino segreto dei Calvino. Immagini dall’album di famiglia tra Cuba e Sanremo. Genova, De Ferrari, 2004, curato con Paola Forneris, ha vinto nel 2005 il Premio Hanbury-Grinzane Cavour. È stata coautrice della mostra “Calvino e le sue radici” realizzata dalla biblioteca civica di Sanremo nel 2005.

Allieva del Liceo Classico G.D.Cassini di Sanremo, sua città natale, Lucinda Buja si è laureata in Lettere Antiche presso l’Università degli Studi di Torino. Docente di materie letterarie, Latino e Greco, al Liceo G. Rossi di Ventimiglia e G.D. Cassini di Sanremo, è stata insegnante a contratto dell’Università di Genova, facoltà di Lettere, per corsi di Letteratura italiana e laboratori di teatro, presso il D.A.M.S. (sede di Imperia). Ha insegnato Lingua e Letteratura italiana al Liceo Internazionale di Nizza, e ha tenuto conferenze di argomento storico, letterario e artistico a Montecarlo e in molte città liguri, per centri culturali e in occasione di convegni. Per tre anni ha collaborato con la Società Dante Alighieri di Bergamo come commentatrice di canti della Divina Commedia.

Giornalista freelance, Alessandra Chiappori si occupa di uffici stampa, comunicazione e content creation. È autrice della guida letteraria Torino di carta (Il Palindromo, 2019) e della guida 111 luoghi della Riviera dei fiori che devi proprio scoprire (Emons Libri & Audiolibri, 2022). Dottore di ricerca in semiotica all’Università degli studi di Torino, ha concentrato le sue ricerche e il suo lavoro di tesi sul rapporto tra la narrativa di Italo Calvino e la spazialità. Oltre a varie pubblicazioni accademiche sul tema, ha dedicato a Calvino e al legame con la Liguria lezioni all’Università di Genova, all’Istituto C. Colombo di Sanremo e ha organizzato e condotto un intervento nel 2020 a Soleà, festival della cultura mediterranea.