video

A due giorni dalla fine dell’anno, il vicesindaco e assessore ai Lavori Pubblici di Cervo, Massimiliano Gaglianone, annuncia i progetti che vedranno la luce nel 2021.

A partire da quelli piĂą rilevanti, come la pista ciclabile e la riqualificazione del lungofiume, si affiancano altri progetti per i quali il Comune ha ottenuto importanti finanziamenti.

“Ci concentreremo sulla progettazione della pista ciclabile litoranea – spiega Gaglianone – abbiamo firmato in questi giorni un protocollo d’intesa con le amministrazioni di Diano Marina e San Bartolomeo, e quindi porteremo avanti la nostra parte di progettazione. In merito a questo abbiamo anche ottenuto un finanziamento ministeriale per la messa in sicurezza dei versanti dell’ex sedime ferroviario. Definiremo poi la progettazione per la riqualificazione del lungofiume, immaginiamo un parco fluviale quindi una ciclabile lungo il fiume.  Qui faremo una riqualificazione di tutti gli immobili presenti, un potenziamento dell’area sportiva e la realizzazione di un ponte pedonale di collegamento a San Bartolomeo”.

Per quanto riguarda gli altri progetti: “Stiamo intervenendo sull’efficientamento energetico dei corpi illuminanti del centro storico e della parte bassa del paese, che interesseranno anche quelli di tipo artistico – spiega il vicesindaco. – Prevediamo di riqualificare Palazzo Morchio, il palazzo comunale: anche qui abbiamo ottenuto un finanziamento ministeriale per la messa in sicurezza. Poi ci occuperemo delle facciate e della riorganizzazione degli uffici.

Rifaremo anche la pavimentazione e i sottoservizi di via Matteotti, una delle poche in cui dobbiamo ancora intervenire, anche qui abbiamo ottenuto un finanziamento regionale per la progettazione. Prevista a breve l’installazione di videocamere di sorveglianza, poi una riqualificazione delle aree parcheggio in tutto il territorio comunale. Sono in corso lavori relativi alle somme urgenze delle ultime calamità, abbiamo da poco terminato un lavoro di rifacimento dell’aula consiliare che ha subito severi danni e faremo interventi sul litorale sempre per i danni della mareggiata del 2/3 ottobre. Sempre per il 2021 abbiamo ottenuto un finanziamento dal dipartimento della Protezione Civile per la messa in sicurezza del litorale, riguarderà interventi alla diga soffolta e, nella darsena dei Corallini, un banchinaggio di protezione per la passeggiata. Si tratta di un finanziamento di circa 800 mila euro che contiamo di iniziare a breve”.

Articolo precedenteJack the Green presenta il calendario escursionistico 2021: “Speranza e voglia di ricominciare a camminare”
Articolo successivoBadalucco: il fenomeno “paranormale” del traliccio volante di localitĂ  Fraitusa