Capodogli

Si è verificato nel pomeriggio un avvenimento unico nella storia della ricerca nel Santuario dei Cetacei: la motonave Corsara, durante un’escursione di Liguria Whale Watching a largo di capo Mele, ha avvistato ben due unità sociali di capodogli.

Percorse circa sette miglia, l’imbarcazione si è imbattuta in un gruppo di circa una dozzina di cetacei, comprendente diverse mamme e almeno un paio di cuccioli inferiori all’anno di età; dopo circa un’ora l’esperienza si è ripetuta, e in questo frangente alcuni adulti si sono immersi in profondità, mentre un piccolo curioso si è approssimato alla motonave sotto gli occhi increduli dei passeggeri, i quali hanno realizzato un video dell’accaduto.

L’unicità di questo episodio consiste, non tanto nell’avvistamento dei capodogli, quanto nel fatto di vedere dei veri e propri nuclei familiari. I gruppi sociali di mamme e cuccioli sono infatti solitamente più a sud, mentre nei nostri mari vengono avvistati più spesso esemplari maschi.

Soltanto una volta, nel 2017, l’associazione Menkab Il Respiro del Mare ne aveva avvistato un gruppo al largo composto da una mamma e un cucciolo.

“Il fatto può essere spiegato con un probabile innalzamento delle temperature delle nostre acque, il quale ha spinto gli animali a spostarsi verso nord”, commenta, visibilmente sorpreso, Davide Ascheri, biologo marino appartenente all’associazione Delfini Del Ponente.