camera di commercio

Aumentare il volume delle risorse finanziarie destinate alla promozione dell’economia locale, nonostante la riduzione delle risorse economiche a disposizione, per sostenere la ripresa del sistema delle imprese nella fase di emergenza pandemica: questo l’impegno della Camera di Commercio Riviere di Liguria per il 2022 sancito dal preventivo economico approvato oggi pomeriggio dal Consiglio camerale.

“La Camera di Commercio – sottolinea il presidente Enrico Lupi – mette in campo per il 2022 oltre 4,7 milioni di euro per le azioni di sostegno alle imprese tra risorse proprie e risorse reperite tramite iniziative e progetti finanziati dai programmi nazionali ed europei ai quali la Camera partecipa per confermare e rafforzare le azioni di sostegno alle imprese in questa fase pandemica”.

Dal punto di vista economico, il preventivo 2022 chiude con un disavanzo di 3.321.482,00 euro, determinato dalla riduzione del diritto annuale disposta nella misura del cinquanta per cento a decorrere dall’anno 2017 e dalla confermata strategia dell’Ente di voler mantenere un adeguato impegno di risorse per la promozione dell’economia locale. Il pareggio di bilancio è conseguito attingendo agli avanzi patrimonializzati negli esercizi precedenti.

“Con questa seduta si conclude il mandato 2016-2021 dell’attuale consiglio – aggiunge il segretario generale Marco Casarino – infatti il Presidente della Regione ha nominato i 25 consiglieri componenti il nuovo consiglio della Camera di Commercio Riviere di Liguria – Imperia, La Spezia, Savona, per il quinquennio 2021-2026. La riunione di insediamento del nuovo consiglio è prevista per il 14 dicembre prossimo”.

Articolo precedenteCovid, vaccini per Forze dell’Ordine e personale scolastico: ecco le date per la terza dose in Asl1
Articolo successivoFesta dell’Immacolata, le iniziative del Museo Civico di Diano Marina per l’8 dicembre