video

Conosciuto con il nome di ‘cavallo dorato’, l’Akhal-Teke è una delle più antiche razze equine del mondo ed è tipica del Turkmenistan, di cui è simbolo nazionale. Creato dalle tribù Tekè per attraversare le aride terre dello stato dell’Asia centrale, l’Akhal-Teke si distingue dalle altre razze per avere un pelo brillante, schiena allungata, arti lunghi e robusti.

Per ammirare da vicino questa rara specie siamo andati al maneggio “Terra di Mezzo” di Vallebona.

“Questi sono cavalli creati per resistere in situazioni estreme, infatti venivano utilizzati per lunghi spostamenti in aree difficili e aride – spiega Gaia Biamonti. – Hanno un carattere molto particolare, vogliono essere compresi e amano la relazione. Per questo motivo pratichiamo l’equitazione naturale, un metodo di comunicazione non verbale dove le dinamiche del branco vengono studiate e riproposte all’interno di un percorso di addestramento del cavallo. I bimbi che vengono qua sono abituati ai nostri cavalli e molto contenti di interagire con loro”.

Nel servizio di Riviera Time le interviste a Gaia Biamonti e Marco Moschini del maneggio “Terra di Mezzo”.

Articolo precedenteCovid: 8 nuovi positivi in Liguria, uno in provincia di Imperia
Articolo successivoCamporosso, affidata alla Croce Azzurra di Vallecrosia la gestione del campo Raoul Zaccari