Dopo le critiche sollevate ieri dai capigruppo in Consiglio comunale a Imperia in merito alle nomine della Commissione Locale per il Paesaggio, assegnate senza interpellare la minoranza, arriva la replica del vicesindaco e assessore all’Urbanistica Giuseppe Fossati:

“Leggo le critiche, in vero piuttosto scomposte, di parte dell’opposizione in merito alla nomina della Commissione Locale per il Paesaggio e, quale Assessore proponente la delibera di Giunta che ha nominato la Commissione, non posso che rilevare come tali critiche siano francamente pretestuose, e, mi si consenta, anche irriguardose per le persone coinvolte.

La Commissione Locale per il Paesaggio è un organo tecnico di consulenza che, in base alla legge, è nominato dalla Giunta. La politica, i partiti, i movimenti politici, i gruppi consiliari, di maggioranza e di opposizione, non hanno nessuna competenza o prerogativa in merito a tale nomina. La Giunta è -e deve essere- assolutamente libera da qualsiasi condizionamento nelle sue scelte, trovando l’unica limitazione nella Legge Regionale che disciplina la composizione della Commissione ed i requisiti dei componenti. Legge regionale che è stata scrupolosamente osservata, come doveroso, scegliendo persone di indubbia levatura e preparazione professionale, senza chiedere loro per chi hanno votato o che tessera di partito hanno o hanno avuto, eventualmente, in tasca.

Certamente, si tratta di persone che riscuotono la piena fiducia del Sindaco e della Giunta, come è ovvio e giusto che sia. Comprendo -e non mi stupisco- che chi ragiona in termini di poltrone non si senta rappresentato e coinvolto. Succede, quando si perdono le elezioni e chi ha riscosso il consenso dei cittadini è libero da qualsivoglia condizionamento, come l’Amministrazione del Sindaco Scajola.

Tuttavia, lo dico per inciso, sarà bene che l’opposizione ed i partiti, vecchi e nuovi, si abituino: la nostra Amministrazione ha intenzione, anche per il futuro, di ragionare solo sulla base del merito, della professionalità, della competenza. Nell’interesse della Città e non dei partiti, movimenti o gruppi di potere vari. Nel rispetto della legge. Sempre”.