Dopo la voce inconfondibile di  Fiordaliso, che ha coinvolto gli ospiti del Roof Garden inaugurando con un grande successo la stagione primaverile del Roof Garden, il prossimo venerdì 30 marzo andrà in scena sul ristorante sotto le stelle l’Omaggio al Moulin Rouge. Sarà una serata dedicata alla cultura francese, alla bellezza e allo charme tra danze e coreografie rese ancor più eleganti e colorate dai costumi e dalle paillettes,  che non possono mancare tra le ballerine del mitico “Moulin Rouge” sinonimo di divertimento e di sensualità. La frenata comicità d’autore viene assicurata dal camaleontico e trasformista Claudio Lauretta, comico e intrattenitore, divenuto famoso per le sue imitazioni a Zelig e a Colorado.

Scelte  originali  e che portano a Sanremo “veri professionisti” della Musica, della Comicità d’autore e  della danza. E’ un palcoscenico aperto verso il mondo, dove splendide coreografie si intrecciano con personaggi contraddistinti da  una forte penetrazione mediatica.

“Abbiamo creato una serata di gala per festeggiare il periodo pasquale dove abbiamo fuso musica, colori, glamour ed allegria. Presentiamo un corpo di ballo tra i più prestigiosi e professionali, che saprà emozionare il nostro pubblico. Abbiamo pensato ai nostri migliori clienti ma anche ai vacanzieri che raggiungeranno la Riviera per il primo ponte primaverile,uno spettacolo di ottimo impatto anche turistico,  in sinergia con il programma eventi della città,” dice il cons. Olmo Romeo, Vicepresidente di Federgioco.

“L’Omaggio al Moulin Rouge è entrato di diritto nella tradizione dei nostri spettacoli perché è di sicuro richiamo e piace alla nostra clientela e ad una ampio spettro di possibili ospiti. Ogni appuntamento del nostro programma Vip ha una sua precisa finalità,  in linea con l’immagine aziendale e con il soddisfacimento della nostra clientela. Puntiamo sull’esclusività e la qualità delle nostre proposte, un fil rouge che unisce i diversi settori e programmi della nostra Azienda,” sottolinea il Direttore Generale, Ing. Giancarlo Prestinoni.