video
02:18

E’ tempo di un primo bilancio, quello di mezza estate, anche per il Casinò di Sanremo, azienda leader della Riviera dei Fiori.

Riaperta all’inizio di giugno dopo una chiusura forzata da record durata circa otto mesi, la Casa da gioco matuziana ha da subito ripreso un gran ritmo sia negli ingressi che negli incassi.

Giugno e luglio sono due mesi che hanno riportato il Casinò quasi ai suoi livelli pre-Covid – dice il presidente del Cda Adriano Battistotti – e si è notata nella gente la voglia di divertimento, distrazione e gioco”.

“Questi due primi mesi estivi stanno dando risultati sicuramente migliori di quelli dell’anno scorso quando la situazione presentava molte analogie con l’attuale, cioè una tanto attesa riapertura dopo un lungo black-out”.

“La nostra offerta come sempre non si limita al gioco – dice il Presidente del Casinò – ma si arricchisce anche di intrattenimento e spettacoli. Il divertente ‘burlesque’ per Ferragosto, il concerto di Fiordaliso a inizio settembre e subito dopo ospiteremo le selezioni del Sanremo Rock che porterà oltre un migliaio di presenze in città per una settimana”.

“Progetti sul Casinò ce ne sono ma grandi investimenti al momento non sono in agenda – conclude Battistotti – dato che nei mesi di lockdown abbiamo approfittato per avviare e terminare diversi lavori che erano necessari per migliorare la Casa da gioco, il rifacimento e ristrutturazione delle sale e un nuovo bistrot. Facciamo passare questo periodo, verifichiamo l’andamento degli incassi e teniamo nel mirino quello che rimane il super-progetto, cioè quello di creare un nuovo ingresso direttamente da via Matteotti”.

Articolo precedenteCervo, il pianista Sergey Tanin ospite del Festival Internazionale di Musica da Camera
Articolo successivoDolceacqua: settimana ricca di eventi in uno dei borghi più belli d’Italia