Casinò, 2019 partito bene. Prestinoni: “Per il rilancio sempre più importante la ristorazione.

Il 2019 del Casinò di Sanremo parte con un trend positivo. I primi due mesi dell’anno infatti chiudono bene: a gennaio gli introiti del mese sono saliti a € 3,8 milioni, con un incremento percentuale rispetto allo stesso periodo del 2018 del 4,5%. Febbraio chiude a quota € 3,58 milioni, in linea con lo stesso periodo dello scorso anno.

“Abbiamo iniziato con il piede giusto – commenta Giancarlo Prestinoni, Direttore Generale della Casinò Spa – Questo è un momento duro per tutto il settore quindi iniziare l’anno con una crescita è senz’altro una soddisfazione per tutta la squadra”.

Durante il periodo del Festival l’affluenza alla Casa da Gioco è stata buona e in linea con quella del 2018.

Si parla spesso di dover rilanciare il Casinò, perla di Sanremo e di tutto il Ponente Ligure. Novità di quest’anno è l’accordo raggiunto con la multinazionale francese Elior per la gestione del servizio di ristorazione della Casa da Gioco. Fondamentale nella strategia di crescita, ormai da qualche anno, è la componente della ristorazione: “La precedente gestione era in una situazione complicata – commenta Prestinoni – Il nostro obiettivo era quello di cercare un partner con spalle larghe e con una realtà marketing diversa, in modo tale da creare un lavoro di squadra e nuove sinergie per sviluppare la parte della ristorazione e da lì altre offerte per la Casa da Gioco”.

Altra colonna portante della strategia di Casinò Spa è l’organizzazione di eventi. Grazie alla collaborazione con Elior il connubio ristorazione-eventi diventerà ancora più importante, aiutando il rilancio. Sono infatti previste già per questa primavera uno o due serate di gala con le quali sarà presentata una nuova offerta di ristorazione accompagnata dalla presenza di qualche chef stellato: “Nelle relazioni commerciali di Elior si contano nomi importanti come ad esempio Carlo Cracco. Speriamo di organizzare questa cena. Noi dal 2016 puntiamo in maniera importante sulla ristorazione e sugli eventi collegati al settore. Con Elior si aprono altre porte e vedremo di capitalizzare anche su questo”.

Proprio nel settore della ristorazione, ci sarà l’importante svolta di aprire i servizi anche alla clientela esterna offrendo quindi la possibilità di avvicinarsi alla Casa da Gioco: “Anche Elior ha interesse ad aprire, offrendo il suo servizio di ristorazione. Ci sarà al ristorante Biribissi un’offerta pranzo e cena per i clienti del Casinò ma anche per la clientela esterna”, conclude il Direttore Generale.