video

Si è risolta in una sola serata la prevista doppia seduta del Consiglio Comunale di Sanremo dopo il rinvio della discussione sull’argomento Riviera Trasporti. Ma ce n’è stato abbastanza per tutti i presenti con la trattazione della spinosissima questione legata a Casa Serena.

Dopo la revoca dell’affidamento alla My Home per presunte inadempienze contrattuali, la società che è subentrata alla gestione pubblica ha annunciato di aver presentato ricorso al Tar Liguria che ha concesso ulteriori 15 giorni per rispondere alle accuse che le sono state mosse dal sindaco Biancheri.

Ieri sera nella sala consigliare di Palazzo Bellevue sono volati gli stracci. L’opposizione compatta ha attaccato l’operato della maggioranza, accusata di superficialità nell’affidamento di Casa Serena ad una società che si è subito distinta per aver creato grande malumore e grosse preoccupazioni sia sul piano occupazionale che su quello della sicurezza dei suoi anziani ospiti.

“Abbiamo subito chiesto ragguagli sullo stato delle cose – dice stamattina Luca Lombardi consigliere di opposizione nelle file di Fratelli d’Italia – tra revoche e ricorsi degli ultimi giorni. Oltre ai tecnicismi, a noi interessa sapere qual è la situazione dei lavoratori e degli ospiti di Casa Serena”.

“Lo scorso 12 maggio – sottolinea Lombardi – noi di FdI siamo stati gli unici a votare contro l’affido dopo aver riscontrato criticità tra le pieghe del contratto, le avevamo segnalate alla maggioranza che aveva comunque deciso di procedere, ed ora si trova a revocare l’affidamento”.

“Ieri sera tutti noi consiglieri di opposizione abbiamo chiesto al sindaco di far fare un passo indietro all’assessore competente Costanza Pireri che in questo momento sembra avere difficoltà a rapportarsi con gli Uffici comunali. E se ci sono stati degli errori anche su altre pratiche, come riguardo il caso delle assistenti scolastiche, l’assessore deve ricoprire anche il ruolo di controllo su eventuali sbagli commessi dagli uffici di riferimento”.

Casa Serena, Rivieracqua, Riviera Trasporti: come se ne viene fuori?

“Noi non lo sappiamo ancora – dice Luca Lombardi – ma l’opposizione aveva chiesto anche una seduta su Riviera Trasporti. Poi considerata la giornata particolare della RT che sembra si sia casualmente affidata ieri al suo ex presidente per uscire da una pericolosa impasse ci ha consigliato di rinviare l’argomento, ma è chiaro che un’azienda che ha 300 dipendenti non può essere governata con la casualità. E siccome uno dei soci della RT è il Comune di Sanremo abbiamo chiesto al sindaco di essere molto vigile su questa nuova direzione aziendale”.

Articolo precedentePallacanestro, Arma di Taggia: successo per la quarta edizione della CentropastoreCUP. Ecco i risultati
Articolo successivoMeosĂĽ: le telecamere di Striscia la Notizia per dar voce agli abitanti isolati da un anno