video

Il primo weekend di ottobre vedrĂ  a Sanremo lo svolgimento della 40^ edizione del Trofeo Aristide Vacchino di canottaggio riservata ai giovani.

“È la prima gara di canottaggio under 14 che è stata organizzata in Italia – dice Renato Alberti, coach della Canottieri Sanremo – nel 1982 su idea di Walter Vacchino e dell’allora allenatore Livio Rubino per ricordare la figura di Aristide Vacchino, padre di Walter e uno dei fondatori della Canottieri Sanremo nel 1933”.

“Dopo dieci anni di queste edizioni, la Federazione decise di avviare un progetto giovanile con regate nazionali giovanili per allievi e cadetti under 14, adesso note come ‘Festival dei giovani’”.

“Pur avendo a disposizione un bacino di gara limitato all’area portuale – prosegue Alberti – da quarant’anni il meglio del canottaggio giovanile italiano si confronta a fine stagione qui a Sanremo. Quest’anno a causa delle restrizioni abbiamo pensato ad una lista di partecipanti solo su invito rivolto a dieci società e un massimo di 120 giovani atleti, provenienti soprattutto da Liguria, Piemonte, Lombardia ed Emilia-Romagna”.

“Il campo di regata è racchiuso all’interno del porto vecchio. Start dall’imboccatura del porto, cinquecento metri in linea retta per sei corsie con arrivo davanti alla Capitaneria. Sabato pomeriggio ci saranno le qualificazioni, domenica mattina le finali. Le categorie in gara sono otto divise per fasce d’età: Allievi 11, 12 e 13 anni, Cadetti 14 anni, sia al femminile che al maschile”.

“Questa è anche un’ottima opportunità – conclude il coach Renato Alberti – per le famiglie del posto di venire a conoscere il nostro sport e capire se questa attività possa essere interessante per i loro figli e le loro figlie”.

Articolo precedenteCovid: 74 nuovi positivi in Liguria, un decesso all’ospedale di Sanremo
Articolo successivoCovid, Toti: “Oggi le terze dosi di vaccino nelle Rsa. Domani al via le prenotazioni per gli over 80. Almeno una dose a quasi l’82% della popolazione over 12”