canone rai

Il segretario provinciale di Confesercenti Imperia, Sergio Scibilia interviene con una nota stampa sul taglio del canone Rai.

“Purtroppo ci siamo troppo fidati delle parole espresse da un leader del Governo Draghi. L’annuncio fatto dal onorevole Matteo Salvini sull’abolizione del canone speciale Rai, è stato smentito dal Governo.

In realtà nel Decreto Sostegno è stato previsto solo una misera riduzione del 30%, con scadenza 31 marzo, assolutamente inutile per Confesercenti.

Per l’ennesima volta le imprese del turismo e del commercio sono state “gabbate” dalla politica che attraverso i suoi rappresentanti nazionali non hanno ascoltato il grido di dolore che arriva dal Paese Italia.

Ristori insufficienti, inutili condoni e falsi annunci che creano ulteriori tensioni e costi sulle nostre spalle.

Confesercenti auspica che durante il passaggio parlamentare della conversione del Decreto, i parlamentari possano riparare questa pessima figura e presentino un emendamento che preveda ‘sul serio’ l’abolizione totale del canone Rai per le televisioni degli hotel, bar, ristoranti che purtroppo da un anno sono maledettamente spente non per volontà nostra, con restituzione delle somme pagate.

Malgrado le tv buie lo Stato Italiano chiede lo stesso la gabella e strozza ancora un po’ migliaia di imprenditori”.

Articolo precedenteValle Impero, visita della dirigente Serena Carelli nelle scuole. Nuove attrezzature e arredi a Chiusavecchia e Pornassio
Articolo successivoCovid, scuole: sei nuovi positivi nei distretti di Imperia e Ventimiglia