Dopo lo spostamento dovuto al maltempo, Taggia si appresta finalmente ai festeggiamenti di San Benedetto Revelli.

Gli eventi cominceranno domani e andranno avanti fino a domenica pomeriggio con il tradizionale corteo storico.

“Finalmente ci siamo. Per Taggia questo è l’evento più atteso dell’anno perché ricorda la nostra storia, le nostre tradizioni ed è una manifestazione sempre molto sentita dalla comunità e dai tanti visitatori che tornano ogni anno. Speriamo nella clemenza del meteo,” spiega.

Questa edizione sarà l’occasione per ricordare Ilvo Martini e Tomaso Arnaldi, due dei padri del corteo storico, mancati di recente.  “Da questa edizione in avanti San Benedetto sarà il modo per ricordare gli amici Ilvo e Tomaso che hanno dato tanto per questo evento e per tutta la comunità,” commenta Laura Cane.

Oltre al corteo storico, domenica si terrà la manifestazione promossa in diverse piazze da Regione Liguria per la candidatura del Pesto genovese al mortaio a patrimonio immateriale dell’umanità.