Ieri pomeriggio l’assessore regionale Marco Scajola, delegato ai rapporti con i frontalieri, si è recato a Camporosso presso il Palabigauda, dove è stato istituito il centro di vaccinazione contro il Covid-19 per i lavoratori frontalieri.

“La campagna vaccinale sta avendo un riscontro più che positivo, un’idea nata in primis dal Presidente Giovanni Toti, che prontamente ha deciso di mettere a disposizione dei lavoratori frontalieri i vaccini ed organizzare una macchina operativa efficiente per tutelare la salute loro e delle rispettive famiglie. La situazione epidemiologica, infatti, nell’estremo Ponente è particolarmente delicata, i lavoratori frontalieri quotidianamente si recano in Costa Azzurra, dove la situazione è estremamente preoccupante e le probabilità di contagio sono elevate. Intervenire in modo incisivo è stato prioritario per la Regione, che in tempi ristretti è riuscita ad organizzare una campagna capillare, che lo scorso fine settimana ha visto oltre mille persone vaccinarsi”, afferma l’assessore Marco Scajola, che prosegue, “voglio ringraziare sentitamente tutti gli operatori che in questi giorni stanno svolgendo un lavoro enorme.”

Articolo precedenteArimondo dona buoni alimentari alle famiglie in difficoltà in provincia di Imperia
Articolo successivoRitrovamento bambina dispersa a Ventimiglia, il vicepresidente ligure Piana: “Grazie alle Forze dell’Ordine e ai cacciatori per il loro ruolo sociale e di custodi del territorio”