“Oggi in Consiglio Regionale è stato compiuto il primo passo per la riqualificazione del campo Raoul Zaccari di Camporosso. Da sempre, prima come amministratore del comune capofila che gestisce il complesso (Vallecrosia) e oggi, con più energia, come consigliere regionale, mi sono  preoccupata di capire quali potranno essere tutte le azioni da attuare per mettere in sicurezza e riqualificare l’impianto che, a causa di una negligente manutenzione del passato, versa oggi in condizioni pessime”.

Veronica Russo di Fratelli d’Italia esprime soddisfazione per l’approvazione dell’ordine del giorno dall’aula di via Fieschi con il quale la giunta regionale si impegna a valutare gli eventuali percorsi per un possibile finanziamento per la riqualificazione del sito ridando alle numerose società sportive del territorio un luogo degno di essere utilizzato e sfruttato.

“L’impianto Zaccari è una struttura di interesse fondamentale per il Ponente ligure e per tutte le associazioni sportive che all’interno di essa svolgono la loro quotidiana attività, parliamo di circa duemila atleti, oltre ai numerosi campioni stranieri che scelgono questo campo per le sue qualità climatiche e di posizione – aggiunge Veronica Russo – La vicinanza con la pista ciclabile e la posizione strategica tra mare e entroterra la rende una struttura assolutamente di interesse anche per il turismo sportivo e inoltre la facile accessibilità la rende adatta anche ai disabili”.

“A seguito già di diversi intensi incontri con l’assessore regionale allo sport Simona Ferro, che ringrazio per la sua disponibilità ed attenzione, stiamo valutando insieme gli interventi necessari e tutte le problematiche che interessano la struttura da tutti i punti di vista. Conosco molto nel dettaglio la situazione anche grazie ai numerosi incontri fatti con le associazioni: valuteremo anche i progetti di qualche anno fa, già approvati dal Comune capofila ma che non bastano, tra cui la riqualificazione della pista d’atletica realizzata nel 1982 ed importante per tutto il complesso che ospita tante e diverse discipline”,  conclude la consigliera.

Articolo precedentePrima gara della stagione per i ragazzi del settore giovanile della Riviera Triathlon 1992, domenica, a Vigevano
Articolo successivoArtigianato: semplificata la procedura per la concessione del marchio ‘Artigiani in Liguria’