Presso il campo sportivo “W.Marengo” di Diano Marina è andata in scena la terza amichevole dei nerazzurri contro i padroni di casa del Golfo Dianese, guidati da mister Nicola Colavito. Rispetto alle precedenti due amichevoli con Villefranche e Ospedaletti, l’allenatore dei nerazzurri, Alessandro Lupo, cambia qualche interprete come Gnecchi e Cassata impiegati dal primo minuto di gioco. 

Partita accesa fin dalle prime battute di gioco con il Golfo Dianese che si rende pericoloso prima con Mehmetaj e in seguito con Falzone che colpisce il palo della porta difesa da Dani. Pochi secondi dopo arriva la risposta dell’Imperia con la rete di Cassata che dalla fascia sinistra si crea lo spazio e con un tiro a giro sul secondo palo buca Ghiozzi, premiando così l’intuizione del mister nell’averlo impiegato da titolare. 
Il vantaggio nerazzurro però viene rimontato da uno dei tanti ex della partita, Stefano Faedo, che, sul finire della prima frazione di gara, riporta il risultato in parità con un altro gol altrettanto bello a quello realizzato da Cassata: dopo due dribbling scambia con Mehmetaj un dai e vai e fuori dall’area di rigore prova la conclusione sul secondo palo, nulla può Dani che guarda la palla insaccarsi alle proprie spalle.

Nella seconda frazione di gara spazio a tutti i giovani di entrambe le squadre. Tra i nerazzurri, rimane soltanto in campo il difensore centrale De Bode. 
Da sottolineare le buone prestazioni, tra i nerazzurri subentrati, di Malltezi, Luisi e il centrocampista, classe 2004, Fatnassi, cresciuto nel settore giovanile della ASD Imperia.

I commenti post-partita:

Ho visto bene i ragazzi – commenta l’allenatore del Golfo Dianese, Nicola Colavito – visti gli otto allenamenti che abbiamo fatto e considerando un avversario importante di due categorie superiori a noi i ragazzi secondo me sono andati bene andando oltre le aspettative però come in tutte le cose ci sono ampi spazi di miglioramento e quindi sono ancora più fiducioso poi un aspetto altrettanto importante è che questo gruppo si applica. Prima della partita gli avevo chiesto di mettere in pratica i nostri concetti e la nostra linea di gioco al di là dell’avversario che avevamo di fronte perchè la nostra mentalità deve essere sempre quella cercando di mantenere sempre il pallino del gioco e mettendo in pratica quel che facciamo durante gli allenamenti in settimana. I ragazzi si sono impegnati e hanno giocato molto bene, sono soddisfatto. Queste amichevoli servono sopratutto a vedere determinate cose. Siamo partiti con un 3-5-2 e nel secondo tempo abbiamo cambiato nel 4-3-3 però vediamo i ragazzi rispondono molto bene e sto cercando di capire in base anche ai miei giocatori quale sia il modulo più congeniale, ci confrontiamo e condividiamo le nostre idee per cercare la soluzione più giusta per tutto il gruppo – conclude mister Nicola Colavito – anche questo è motivo di crescita sia per me che per i ragazzi.

Stiamo mettendo minuti nelle gambe 
– commenta l’allenatore della ASD Imperia, Alessandro Lupo – quel che stiamo facendo è di arrivare pronti al 20 settembre con il primo incontro ufficiale, se quella rimarrà la data. In merito alla partita ho visto tante cose buone e altre meno. Dobbiamo lavorare tanto e queste amichevoli servono proprio a questo. 
Gnecchi e Cassata titolari: “Li ho visti bene. Cassata è in una fase ascendente rispetto all’inizio, sta facendo molto bene, dobbiamo ricordarci anche che è un classe 2002, e Gnecchi è il tipo di giocatore che conoscevo e che cercavamo. Noi siamo questi, in questo primo mese di lavoro abbiamo lavorato su questo sistema (3-5-2) – conclude Alessandro Lupo – l’unica cosa che ci manca è un mancino perchè in squadra non ne abbiamo, a parte Calderone, e quindi stiamo cercando un giocatore con questo profilo.