La giornata numero otto del campionato di Seconda categoria ha visto opporsi presso il campo sportivo “Colombera” di Santo Stefano al Mare il Real Santo Stefano e Argentina Arma.

La squadra di Arma di Taggia ha cercato fin dai primi minuti di imporre il proprio gioco basato sul possesso palla e triangolazioni, dall’altra parte il Real Santo Stefano ha impostato una gara d’attesa cercando poi di controbattere alle occasioni dell’Argentina.

Al 2′ è subito l’Argentina in proiezione offensiva a rendersi pericolosa con CutellĂ© che prova il tiro sul secondo palo ma l’estremo difensore Lushi, in uscita bassa, riesce ad opporsi con successo. Al 5′ risponde il Real Santo Stefano con Berteina J. che sfrutta un passaggio di testa sulla linea di metĂ  campo per superare Calvini sul contrasto per poi provare il tiro di collo piede sul primo palo ma il tiro non trova la porta.

Al 7′ è ancora l’Argentina a rendersi pericolosa su calcio di punizione dal limite dell’area di rigore, la conclusione di Di Donato viene però respinta lontano da Lushi. Al 9′ viene fischiato un calcio di rigore per fallo di mano in area di rigore, sul dischetto si presenta Di Donato ma Lushi è bravo a deviare la sfera, sulla respinta si avventa il difensore Ambesi che appoggia in rete, dopo il gol i giocatori del Real Santo Stefano si presentano dall’arbitro per chiedere di annullare il gol visto che Ambesi sembrerebbe partire in anticipo anticipando la conclusione dal dischetto di Di Donato ma per il direttore di gara è tutto regolare e assegna la rete all’Argentina. Al 13′ ci prova Crudo da fuori area ma non trova la porta. Al 23′ Ambesi cerca la doppietta personale con un tiro dalla trequarti ma il tiro finisce sul fondo. Sempre al 23′ pasticcio difensivo in fase di costruzione di Deliu che sbaglia il passaggio su cui si avventa capitan Tarantola, conquistata la sfera si porta al limite dell’area di rigore con un bellissimo tiro d’esterno supera l’ottimo Lushi e porta a due reti il vantaggio dei rossoneri. Al 35′ Di Donato serve Orengo in profonditĂ  ma è ancora Lushi a rendersi protagonista leggendo perfettamente la trama dell’azione e in uscita bassa sventa la minaccia. Al 39′ Tarantola da calcio d’angolo pennella per Leggio che colpisce di testa a botta sicura sul primo palo ma è ancora Lushi a negare la gioia del gol al centrocampista di Arma di Taggia deviando in calcio d’angolo. Al 45′ Orengo difende palla e appoggia su Crudo che prima stoppa e poi da fuori area conclude a giro sul secondo palo realizzando un bellissimo gol. 

La seconda frazione di gara si apre con il Real Santo Stefano che si rende pericoloso con Nepita che prova la sforbiciata al centro dell’area di rigore ma Ventrice è ben posizionato e blocca comodamente. Al 67′ arriva la prima rete stagionale del difensore Calvini su calcio d’angolo battuto da Tarantola. 

Real Santo Stefano: 1 Lushi 2 Zanotto (36′ Nepita) 3 Bruno (46′ Sahlaoui) 4 Deliu 7 Berteina D. 8 Berteina J. 6 Martini (61′ Sebastianelli) 9 Aboulfadl (72′ Sangiovanni) 11 Lucia 17 Nepita 16 Riva. A disp: 12 Balestra 10 Spaneshi 18 Sangiovanni 13 Hallulli 15 Sebastianelli 5 Grassi 14 Sahlaoui.

Argentina Arma: 1 Ventrice 2 Orengo 3 Fici (74′ Ceriolo) 4 Leggio (65′ Crespi L.) 5 Ambesi 6 Calvini 7 Crudo 8 Tarantola 9 CutellĂ© (61′ Brizio) 10 Di Donato (67′ Crespi A.) 11 Conrieri (74′ Grandi M.). A disp: 12 Bruni 13 Ceriolo 14 Grandi M. 15 Rotella 16 Valenzise 17 Ciaramitaro 18 Crespi A. 19 Crespi L. 20 Brizio.

Ammoniti: 33′ Grassi (Real Santo Stefano), 52′ CutellĂ© (Argentina Arma), 55′ Ambesi (Argentina Arma).