Carabinieri

Sono state riportati nuovi dettagli sui quotidiani locali riguardo alla caduta a Capo Nero della giovane turista tedesca.

La ragazza, Alena Sudakova, è stata trovata sulle rocce della scogliera a Capo Nero insieme ad un giovane tunisino, dopo un volo di circa 10 metri.

Il ragazzo √® ora in stato di arresto per il tentato omicidio della ragazza e gli inquirenti non escludono l’ipotesi di un’aggressione a sfondo sessuale.

Sono molti gli elementi in possesso delle forze dell’ordine che fanno del tunisino il responsabile diretto dell’accaduto, in primis le testimonianze in merito ad un acceso litigio tra i due ragazzi.¬†

Resta da fare luce su un lasso di tempo di 5 ore che vanno dalle 23 di lunedì, ora in cui la ragazza saluta la famiglia nella zona della vecchia stazione a Sanremo, e le 4:30 del mattino, quando il padre la contatta al telefono per avere sue notizie. Nella chiamata Alena ha riferito che sarebbe tornata a casa in cinque minuti e che stava bene. A casa però non ci è tornata e in mattinata è stata denunciata la sua scomparsa.

I sospetti della famiglia, che √® ospitata dal parroco della chiesa russa ortodossa di Sanremo, sono che sia stata aggredita e portata con la forza a Capo Nero perch√® la zona √® troppo lontana dall’alloggio in cui soggiornavano. Inoltre, non conoscono il ragazzo tunisino trovato insieme a lei e a Sanremo Alena non ha conoscenze.

Le condizioni della ragazza sono ancora molto gravi e rimane ricoverata in coma al Santa Corona. In attesa di fare chiarezza sull’accaduto, il pubblico ministero Barbara Bresci questa mattina chieder√† al gip una misura cautelare nei confronti del ragazzo tunisino.

Articolo precedenteSanremo: Forza Italia si riunisce per discutere la candidatura di Tommasini. Rolando: “Condivisione sul nome”
Articolo successivoStagione estiva 2018: Oliviero Bessone dice la sua