Il Direttore Generale di ASL1, Marco Damonte Prioli, ha incontrato questa mattina davanti alla sede ASL1 di Bussana una rappresentanza di Fp Cgil, Cisl Fp, Uil Fpl e Uilpa nell’ambito del presidio di protesta indetto per oggi dalle sigle sindacali davanti alle direzioni di tutte le ASL della Liguria.

Il Direttore Generale ha ascoltato le richieste dei sindacalisti fornendo un riscontro sulle azioni messe in atto dall’azienda sul tema dell’assunzione di personale sanitario in particolare per gli infermieri, sulle procedure di sicurezza e la gestione dell’emergenza Covid dal punto di vista dell’assetto ospedaliero e dell’attivazione di posti letto presso strutture extra ospedaliere.

“È stato un colloquio costruttivo durante il quale sono stati riepilogati alcuni temi prioritari per l’azienda – conferma il Direttore Generale di ASL1 – aspetti che vengono condivisi con i sindacati attraverso la convocazione di frequenti sedute straordinarie per un corretto confronto e aggiornamento sulla situazione di emergenza Covid. Durante l’incontro, è stato fatto anche il punto sull’andamento pandemico in provincia. L’azienda, attraverso l’unità di crisi, monitora quotidianamente l’evoluzione della situazione al fine di predisporre e modulare un’adeguata risposta assistenziale”.

Articolo precedenteImperia, IIS Ruffini primo in Provincia per l’occupabilità a un anno dal diploma nei settori tecnico ed economico: “Il risultato di voler investire nelle competenze”
Articolo successivoArea Sanremo: “Finali non in presenza. Entro mercoledì 18 novembre verranno annunciati i vincitori”