Ieri  presso la sede di Confindustria Liguria, si è costituita l’associazione Digital Innovation Hub Liguria, partecipata da Confindustria Liguria, Confindustria Imperia, Unione Industriali di Savona, Confindustria Genova e Confindustria La Spezia.

L’Associazione, coerentemente con il Piano nazionale Industria 4.0, si propone di supportare le imprese liguri nel processo di trasformazione digitale, in particolare attraverso attività di informazione, valutazione delle opportunità connesse all’utilizzo delle tecnologie 4.0, assistenza e affiancamento, formazione. In particolare svolgerà attività di supporto e consulenza in ambito Industria 4.0, di sostegno per accedere ai finanziamenti pubblici e privati nonché sarà l’organo di collegamento con i Digital Innovation Hub nazionali ed internazionali.

L’Associazione favorirà il contatto delle imprese con soggetti qualificati, specializzati negli ambiti tecnologici 4.0, tra i quali i Competence Center nazionali ed europei, e fornirà loro supporto per accedere a finanziamenti pubblici e privati.

Il Consiglio Direttivo è composto dal presidente Giuseppe Zampini(Presidente Confindustria Liguria) e dai consiglieri Saul Convalle(Vice Presidente Confindustria Imperia), Fabrizio Defacis (Vice Presidente Unione Industriali di Savona), Sandro Scarrone (Vice Presidente Vicario Confindustria Genova) e Ettore Antonelli (Vice Presidente Confindustria La Spezia).

Il neo costituito Digital Innovation Hub permetterà di usufruire inoltre delle condizioni offerte dal recente protocollo sottoscritto tra Confindustria e UBI Banca volto a sostenere le imprese impegnate in processi di innovazione e trasformazione digitale, anche promuovendone la crescita dimensionale e l’accesso ai mercati dei capitali.

Il protocollo prevede una serie di iniziative finalizzate a offrire, per il tramite dei Digital Innovation Hub (DIH) costituiti presso il sistema confindustriale, supporto finanziario e consulenziale alle imprese che hanno l’obiettivo di investire in innovazione e beneficiare delle opportunità esistenti all’interno del Piano Nazionale Industria 4.0.

In dettaglio, in base al Protocollo – che ha durata sino al 31 dicembre 2019 – si prevede:

  • l’istituzione di un “Plafond ricerca, sviluppo e innovazione”, con dotazione pari a 1 miliardo di euro finalizzato a concedere finanziamenti a medio e lungo termine alle imprese associate a Confindustria che investano in innovazione e digitalizzazione;
  • fornire, tramite i DIH e attraverso, supporto alle imprese nell’accesso ai fondi europei e alle agevolazioni previste dal “Piano Nazionale Industria 4.0”.

Il protocollo è già applicato in alcune regioni dove i DIH sono già costituiti da qualche mese e a breve sarà operativo anche in Liguria.

Articolo precedente1981 – È Benigni show al Festival di Sanremo
Articolo successivoNuova giunta a Sanremo: il gruppo Sanremo al Centro soddisfatto per le scelte del Sindaco