Continua la marcia di circa un’ottantina di migranti che stanno per raggiungere Nizza a piedi. Il gruppo, accompagnati dall’agricoltore francese simpatizzante “no border” Cedric Herrou, è partito ieri da Breil Sur Roya quando gli è stato impedito di salire sul treno per raggiungere la città costiera perché sprovvisti di biglietto.

La meta finale è il Pada, la piattaforma per i richiedenti asilo. Assieme a loro anche un gruppo di attivisti dell’associazione Roya Citoyenne.

Ieri sera il gruppo ha raggiunto il campeggio di Sospel dove sono stati accolti dai cittadini  e dal Sindaco che hanno dimostrato grande solidarietà. In queste ore hanno superato Escarène e si trovano a circa metà del tragitto.

A Breil una decina di migranti non ha potuto mettersi in marcia per questioni di salute e per la difficoltà dell’impresa. Per quelli che hanno desistito è probabile che l’associazione Roya Citoyenne acquisti i biglietti del treno perché possano comunque raggiungere Nizza.

Questo è il terzo viaggio verso Nizza organizzato da Herrou. Partendo da un comune francese, Breil Sur Roya, i migranti hanno diritto a richiedere asilo in Francia. Si prevede, quindi, che molti dei migranti bloccati a Ventimiglia proveranno a raggiunge la Francia attraverso Breil.

 

Articolo precedenteMille giorni di mandato, Biancheri si racconta
Articolo successivoApparizioni e guarigioni al Santuario di Nostra Signora della Rovere