Il consigliere comunale di minoranza Giuseppe Trucchi interviene sulla visita istituzionale del governatore Giovani Toti di venerdì scorso:

Abbiamo appreso dagli organi di stampa che il Presidente della Regione Giovanni Toti ha effettuato alcuni incontri con i Comuni della nostra Provincia.

Nella giornata di Venerdì ha presenziato ad una riunione nella sede del Comune di Bordighera alla presenza del Sindaco Ingenito della Giunta e dei consiglieri di maggioranza.

Sono stati toccati alcuni interessanti argomenti relativi al porto cittadino, alla passeggiata mare, al campo sportivo e all’ospedale cosi come viene riferito. I¬†consiglieri¬†di¬†opposizione¬†non¬†sono¬†in¬†alcun¬†modo¬†stati¬†invitati.

Ritengo questo un grave sgarbo istituzionale da parte del Sindaco e del Presidente Toti. Il Presidente di una Regione dovrebbe essere Presidente di tutti e non solo di chi lo ha votato.

Nel caso in questione poi le opposizioni rappresentano un numero di cittadini molto significativo che in questo caso certamente non ha potuto essere valorizzato. Io rispetto la adesione che il Sindaco e la maggioranza hanno voluto dare al Presidente, anche se definirla incondizionata mi è sembrato eccessivo, e capisco le necessità legate alla campagna elettorale ma protesto con energia per aver voluto mantenere le opposizioni fuori dalle normali dinamiche democratiche. Il Comune è la casa di tutti e tale deve restare.

Per quello che riguarda il merito degli argomenti trattati a cominciare dalla privatizzazione dell’ospedale possiamo garantire la prosecuzione del nostro impegno di proposta ma anche di severo¬†controllo.