video

Proseguono a Bordighera i lavori di riqualificazione di Sant’Ampelio, luogo simbolo della città delle Palme.

Lo scorso 31 gennaio si è svolta la cerimonia d’inaugurazione del sagrato, dell’area adiacente e dei camminamenti che dalla chiesa portano verso La Reserve.

L’intervento, il cui progetto è firmato dagli architetti Panetta e Liotta, sarà ultimato a marzo. “Il progetto è iniziato nel 2012/2013, quando abbiamo ricevuto l’incarico di restaurare la chiesa e contemporaneamente avviare un progetto di sistemazione degli spazi esterni – spiega Aldo Panetta. – Il progetto è in fase di completamento ed è prevista la sistemazione delle aiuole con la piantumazione di due palme e una serie di altre piante”.

“È un luogo bellissimo – aggiunge Alessandro Liotta – un punto di incontro tra percorsi che connettono le tappe più importanti per un visitatore. Si trattava di fare un lavoro di valorizzazione, per rendere fruibili i beni esistenti. Abbiamo voluto chiarire innanzitutto il rapporto con lo spazio della rotonda, mentre per il sagrato sono stati utilizzati circa 400 mila ciottoli, messi tutti quanti a mano, uno alla volta”. Il mosaico acciottolato disegna una palma sul sagrato: “Il disegno della palma è strettamente legato a Sant’Ampelio, che secondo la leggenda portò il primo seme di palma dall’Egitto” – spiega l’architetto.

Presenti anche un pannello che indica in termini dialettali i nomi degli scogli di Sant’Ampelio e sulla ‘terrazza degli inglesi’ una panchina in legno dalla struttura moderna. Per realizzarla sono stati utilizzati 120 pezzi uno diverso dall’altro, per una lunghezza totale di 6 metri. La forma riprodotta è quella dell’onda, per richiamare il tema del mare.