giacomo pallanca

Il Consigliere comunale di Fratelli d’Italia a Bordighera Giacomo Pallanca è intervenuto nella giornata di ieri, 9 marzo, con una nota stampa in risposta al sindaco Ingenito sui locali sottostanti la rotonda di Sant’Ampelio.

“Oggi il Sindaco Ingenito ha voluto dare una sua personale puntualizzazione ad una vicenda che vede la sua Amministrazione essere attrice principale di ciò che sta succedendo sulla querelle “locali sottostanti la Rotonda di Sant’Ampelio”. Rispondo poiché, mio malgrado, sono stato nominato nella sua replica. Preciso che in merito alle tanto discusse quote che riguardano la riqualificazione della Rotonda di Sant’Ampelio è depositata agli atti del Comune di Bordighera, una relazione asseverata dei progettisti, i quali dichiarano la piena regolarità dell’eseguito. Confermo altresì che conosco molto bene tutta la fase della demolizione e ricostruzione al grezzo del cemento armato della Rotonda. A partire dal giugno 2018, data di insediamento della fu lista civica Ingenito, tutte le lavorazioni seguenti sono state oggetto di controllo e verifica da parte della nuova Amministrazione. Quindi tutti i vizi evidenziati sui social sono pertinenti alle fasi finali dei lavori, fasi seguite direttamente dalla Giunta Ingenito. Il mio comunicato voleva essere un invito al Sindaco Ingenito rivolto a trovare una soluzione con il locatario, società Amarea, affinché si scongiurasse la sciagurata ipotesi di una causa annosa con la società in oggetto. Purtroppo, invece, vedo all’orizzonte una sfida di memoria “brancalonesca”, dove il nostro cavaliere da Norcia è pronto ad immolarsi contro gli “infedeli”. Archiviato quanto detto sopra, oggi siamo a martedì 9 marzo, nessun lavoro è iniziato e la data del 15 marzo, termine ultimo dichiarato in Consiglio Comunale, ribadito dal Dirigente Amministrativo, confermato dal Presidente del Consiglio Pastore e laconicamente confermato dal Sindaco Ingenito, si avvicina velocemente. Confidiamo nel Sindaco decisionista per una rapida soluzione per la fine dei lavori, in attesa che ciò accada consiglio a tutti di rivedere le gesta di Brancaleone, cavaliere senza macchia, che affronta avventure mirabolanti in compagnia dei suoi fidi guerrieri”.

Articolo precedenteIl vicepresidente regionale Piana: “Dal nuovo comitato direttivo del Distretto Florovivaistico della Liguria continuità e attenzione a tutta la filiera”
Articolo successivoCentro Antiviolenza ISV: attiva l’applicazione NONPOSSOPARLARE rivolta alle donne vittime di violenza