lungomare bordighera

Venerdì mattina è stato approvato dalla Giunta Comunale di Bordighera il progetto definitivo dell’intervento di riqualificazione del primo lotto del lungomare Argentina; questo consentirà la convocazione della conferenza dei servizi per la definitiva valutazione anche da parte della Soprintendenza di Genova. Un iter iniziato nel 2019 che ha impegnato il raggruppamento temporaneo di progettisti composto dall’Architetto Andrea Folli, dal 3S Studio Architetti Associati di Savona, gli Uffici Comunali con il RUP Geom. Luigi Fallù e la Commissione Urbanistica.

“Con l’intervento di un dottore agronomo – commenta il sindaco Vittorio Ingenito – sono state valutate sia tutte le peculiarità della vegetazione esistente lungo la passeggiata mare sia le nuove piantumazioni previste in progetto. I problemi fognari oggi esistenti verranno risolti con la sostituzione integrale della tubazione e, con lo stesso obiettivo, tutti gli enti titolari dei sotto servizi verranno invitati ad effettuare lavori di ammodernamento delle reti durante le attività di riqualificazione.

Il primo lotto – continua – riguarda il tratto del lungomare posto più a levante, che dalla Rotonda di Sant’Ampelio arriva in prossimità della stazione ferroviaria per una lunghezza di circa 730 metri. Il suddetto lotto è stato suddiviso in due parti: con lo stralcio 1 dell’importo di € 1.700.000,00 euro verrà realizzata la riqualificazione dalla Rotonda di S. Ampelio fino al sottopasso di piazza Bengasi; con lo stralcio 2 si continuerà fino al sottopasso della stazione ferroviaria, per un importo pari a € 1.130.000.00 euro.

Entro il prossimo mese il RUP provvederà a convocare la conferenza dei servizi, coinvolgendo tutti gli Enti preposti alla tutela dei rispettivi vincoli. Parallelamente la Giunta e l’Ufficio Ragioneria saranno al lavoro per individuare le necessarie fonti di finanziamento.

Un passaggio fondamentale verso la concretizzazione di un progetto complesso ma necessario, che mira indubbiamente alla valorizzazione di Bordighera e al suo sviluppo turistico ma, con una visione corretta e completa, non trascura aspetti altrettanto importanti come il rinnovamento dei servizi e delle reti infrastrutturali. Ci impegneremo affinché i lavori inizino entro il 2022″, conclude.

Articolo precedenteCovid, Toti: “Da novembre 2020 a novembre 2021 crollati dati su ricoverati e tasso di positività. Vaccino elemento cruciale, per superare anche nuova ondata contagi”
Articolo successivoImperia, al campo d’atletica oltre 300 persone per l’evento “Corri con Noi”