Accordo raggiunto tra maggioranza e opposizione a Bordighera sulle delibere di Giunta emanate rispettivamente il 13 e 31 luglio scorsi, per la quale i consiglieri Giacomo Pallanca della lista civica “Progetto Bordighera” e Mara Lorenzi di “Civicamente Bordighera” avevano presentato un ricorso al TAR.

Secondo i due consiglieri di minoranza, la procedura non era corretta in quanto non erano state convocate le relative commissioni consiliari, all’epoca ancora da formare, su una terza variazione di bilancio nella quale un budget di oltre due milioni e mezzo di Euro, che era stato inizialmente calcolato per la riqualificazione di Corso Italia e Piazza Eroi della Libertà, era stato stornato per lavori di manutenzione ordinaria.

Le iniziali difficoltà di dialogo tra maggioranza e opposizione hanno costretto quest’ultima a ricorrere al TAR per ciò che riguardava il metodo con la quale la delibera era stata emanata, non tanto per la variazione della destinazione degli spazi finanziari scelta dalla maggioranza.

Il sindaco Ingenito ha riconosciuto l’errore, ritirando così le delibere in questione. I consiglieri Pallanca e Lorenzi, da parte loro, intenderebbero ritirare il ricorso presentato al TAR, in attesa di una nuova proposta che questa volta passerà al vaglio delle commissioni consiliari ora formate e stabilite.

“E’ un riconoscimento che le minoranze non sono soltanto per fare guerra contro, ma bisogna ascoltarle, valutare ciò che viene detto e valutare eventuali azioni e scelte”, dichiara il Consigliere Giacomo Pallanca: “Potevano guadagnare tre mesi in più se ci avessero ascoltato, così non è stato. Confido dopo questa esperienza che il confronto tra maggioranza e minoranza sia più costruttivo e rivolto a una buona politica di ascolto delle minoranze”.