Con sentenza pubblicata nella giornata di ieri il TAR ligure ha respinto il ricorso presentato dalla società Amarea s.r.l. contro il provvedimento con cui il Comune di Bordighera intimava la rimozione del precario sito innanzi alla Rotonda di Sant’Ampelio.

L’Amministrazione, preso atto della sentenza, ha demandato agli uffici comunali competenti tutti gli atti conseguenti compresa la definizione della data in cui la struttura temporanea dovrà essere sgomberata.

“Con l’occasione desidero sottolineare che l’abbassamento della quota della Rotonda, su cui si continua a dibattere, è il frutto di una scelta progettuale e politica dell’Amministrazione precedente: una scelta assolutamente legittima e approvata dal Consiglio Comunale di allora.” è il commento del Sindaco Vittorio Ingenito. “Per quanto riguarda invece l’idoneità all’uso commerciale dei locali sottostanti, siamo in attesa del pronunciamento del Tribunale di Imperia. Se la sentenza dichiarerà la non idoneità, come Amministrazione ci riserveremo di procedere per accertare le inadempienze di tutti i soggetti coinvolti nella realizzazione del fabbricato”.

A tal proposito occorre precisare, come puntualizza la sentenza, che “…l’eventuale inidoneità dei locali commerciali nella Rotonda – denunciata dalla parte attrice – non incide sul venir meno dell’autorizzazione al mantenimento della struttura precaria…; da questo punto di vista, eventuali contestazioni non possono che dar luogo a una controversia di natura civilistica – tra la società conduttrice e il Comune quale locatore in regime di diritto privato, in posizione paritetica tra di essi – che esula dalla giurisdizione di questo TAR”.​