Scossone politico a Bordighera a un mese dal voto. Giovanni Ramoino si è dimesso da capogruppo della lista civica “Bordighera Vince” del neo sindaco Vittorio Ingenito. Le dimissioni sono arrivate dopo un’interrogazione del consigliere di opposizione ed ex sindaco Giacomo Pallanca che aveva chiesto chiarimenti sui rapporti tra l’ormai ex capogruppo e la famiglia Pellegrino, finita sotto inchiesta nell’ambito dell’indagine antimafia “La Svolta”.

Poco dopo, la lista ‘Bordighera Vince’ ha deciso all’unanimità di escludere il consigliere Ramoino dal gruppo di maggioranza “per non avere assunto – si legge in una nota – i comportamenti di trasparenza che sono condizione inderogabile per fare parte della maggioranza consiliare che guida la città” .

Articolo precedenteCesio, donna di 44 anni trovata senza vita: indagini in corso
Articolo successivoLa classifica di Riviera Time: i 10 video più visti della settimana