video

La questione rotonda di Sant’Ampelio continua a tener banco a Bordighera. La data del 31 marzo era stata indicata come ultima per la consegna dei locali sottostanti alla società Amarea, consegna non avvenuta.

“Cronaca di un fatto annunciato – dice il consigliere d’opposizione Giacomo Pallanca a Riviera Time. Erano già stati segnalati da parte del locatore, la società Amarea, dei vizi di costruzione chiedendo che venissero presi in esame ed eventualmente concordati i diversi interventi da farsi. In data 21 e 23 dicembre 2020 venne fatto un sopralluogo e in quell’occasione è iniziato il vero e proprio scontro diretto tra locatore e amministrazione.

Nonostante gli inviti fatti da più parti che porterebbero 65mila euro di incasso annuo e una riqualificazione dell’area l’amministrazione ha in realtà deciso di intraprendere un’azione di forza. Il locatore non ha accettato e ora ha richiesto un accertamento tecnico dal tribunale. Il 27 aprile si saprà sei il tribunale accetta questo atp e se dovesse farlo verranno incaricati una serie di tecnici con un lungo periodo di valutazioni. A subire i danni più grandi da questa situazione sono i cittadini di Bordighera. A distanza di tre anni, con la consegna dell’opera allo stato del grezzo fatta dalla mia amministrazione, ci troviamo ancora al come e quando fare entrare il locatore e con questi chiari di luna la tempistica non sarà breve”.

Articolo precedenteTaggia, al via il 26 aprile le domande per l’ampliamento dei dehors
Articolo successivoDal 3 maggio torna a Tenda il Treno delle Meraviglie. Cinque mesi di lavori ‘acrobatici’ per un costo di 20 milioni