“Abbiamo finalmente concluso i lavori di rifinitura. I locali sono ampi, luminosi e decisamente funzionali all’attività di ristorazione, con aree deposito e servizi igienici adeguati e soprattutto spazi adibiti a cucina di metratura davvero rara – si tratta di oltre 80 mq. Nel frattempo abbiamo iniziato anche gli interventi all’esterno: l’ingresso nei pressi dello stabilimento Caranca sarà migliorato e saranno coperti ferri d’armatura del calcestruzzo e cavi ancora a vista”, a dirlo il sindaco di Bordighera Vittorio Ingenito.

“Poco fa si è tenuto qui un incontro con i Capigruppo; era importante far visionare i locali anche alle minoranze consiliari per poter dare risposte chiare e concrete alle interpellanze che si sono succedute nel tempo – prosegue il primo cittadino.

È vero, dovranno svolgersi ancora alcuni lavori nella zona esterna e forse si sarebbero potuti utilizzare materiali diversi. D’altra parte, dobbiamo ricordare che ogni bene mobile o immobile sul mare ha bisogno di continua manutenzione e qui ci troviamo in uno dei punti più esposti di tutta la Liguria – ma, permettetemi, anche dei più belli.

Oggi gli Uffici Comunali presenteranno alla società Amarea una bozza di scrittura transattiva, che riconosce gran parte delle richieste avanzate dai gestori. Ci auguriamo che il confronto sia costruttivo, per giungere definitivamente alla consegna dei locali nell’interesse sia della comunità di Bordighera sia della parte imprenditoriale”.

Articolo precedenteBigenitorialità, proposta di legge della Lega in Regione. La consigliere Riolfo: “Comunicazioni degli enti regionali relative ai minori a entrambi i genitori”
Articolo successivo“Vorrei una legge che…”: la quinta elementare di Pieve di Teco tra le classi vincitrici del concorso organizzato dal Senato