Cantante e musicista dall’età di 17 anni Claudia Musso, originaria di Bordighera, ha trovato la sua “Eldorado” a Nizza, a solo qualche chilometro da casa.

L’idea di trasferirsi in Francia nasce con le prime collaborazioni con il Corou De Berra, ensemble vocale legata alla cultura delle Alpi del Mediterraneo. Altri due sono i progetti che porta avanti: i Cinematic Zoo, gruppo rock, e l’Undo Project, un esperimento che mischia musica melodica a suoni elettronici.

In provincia di Imperia, ma più in generale in Italia, fare della propria passione per la musica un lavoro diventa sempre più difficile. La Francia, stando all’esperienza di Claudia, vive una situazione completamente diversa.

“La musica ha un ruolo, il musicista è riconosciuto come un lavoratore e viene preso seriamente dai gestori dei locali e dagli organizzatori di eventi,” spiega.

Oltre ad una differenza di mentalità nei confronti della musica, in Francia gli artisti possono anche contare sull’aiuto dello Stato che prevede un sussidio per gli “intermittent du spectacle”, ossia quelle persone che gravitano attorno al mondo dell’arte e lavorano a cachet.

Claudia Musso racconta a Riviera Time la sua esperienza oltralpe. I video musicali utilizzati nel servizio sono stati realizzati da (in ordine di comparsa): Rémy Masséglia – Lez’Art Création, Mizukovideo, ProjectMediaService.