comune bordighera

Si è tenuto ieri a Palazzo Garnier il previsto incontro tra il Sindaco Ingenito, l’Assessore Rodà, il consigliere Pastore e le associazioni di categoria; all’ordine del giorno il piano di sostegno che l’Amministrazione varerà a favore degli operatori economici in occasione della prossima variazione di bilancio, che sarà approvata in Consiglio Comunale entro il mese di aprile.

In corso di riunione sono state approfondite le misure già anticipate qualche giorno fa. In supporto delle attività commerciali:

1.       per quanto riguarda la Tari, la volontà dell’Amministrazione è quella di esentare dal pagamento della parte variabile della tariffa per almeno 6 mensilità ristoranti ed alberghi e per almeno 4 mensilità parrucchieri, barbieri, palestre, librerie, negozi di abbigliamento, calzature ed altri beni durevoli;

2.       con riferimento ai canoni di locazione, si prevede la riduzione del 20% per le attività di ristorante e bar che affittano locali di proprietà comunale; tale riduzione sarà estesa anche al 2022.

3.       in merito al canone unico, alla luce del fatto che il decreto sostegni di recente emanazione governativa ha previsto l’esenzione di 6 mesi, l’Amministrazione Comunale valuterà ulteriori agevolazioni.

A favore delle attività sportive saranno cancellati 4 mesi del canone di affitto delle strutture comunali.

“La reazione delle associazioni di categoria è stata molto positiva; ne sono contenta, è la miglior conferma che quanto messo in atto è un aiuto realmente concreto e mirato,” ha commentato il consigliere Pastore al temine della riunione.

“Stiamo vivendo un presente difficilissimo, perché l’emergenza sta chiedendo un prezzo davvero alto ai commercianti, ai ristoratori, agli artigiani, a chi lavora nel settore del turismo e alle loro famiglie. Ma dobbiamo pensare anche al futuro: siamo a fianco delle attività economiche anche affinché Bordighera sia pronta ad affrontare una nuova stagione di sviluppo, una volta chiusa questa terribile parentesi,” queste le parole dell’Assessore Rodà.

“Il percorso di condivisione con le associazioni di categoria è stato fondamentale: ci ha aiutato a trovare il giusto punto di equilibrio tra le necessità, fondate ed urgenti, degli operatori e le azioni che il Comune può mettere in campo compatibilmente con esigenze e vincoli di bilancio. Ci impegniamo fin d’ora a proseguire il dialogo e a fare tutto quanto nelle nostre possibilità per supportare il tessuto economico di Bordighera,” ha concluso il Sindaco Ingenito.​

Articolo precedenteRimandata la riapertura di cinema e teatri. Vacchino: “Non potersi incontrare va contro la natura umana ma sopra tutto c’è la salute”
Articolo successivoChiusavecchia: si allarga il cluster alla ditta Merano, 10 positivi al covid-19