video

Con il sindaco di Bordighera Vittorio Ingenito abbiamo fatto il punto sulla situazione economico/sanitaria che stanno vivendo le nostre città.

“In questo momento – afferma – il piano economico e quello sanitario sono strettamente correlati, credo sia fondamentale dare delle risposte sicure ai commercianti, agli albergatori, ai baristi perché da mesi non ricevono ristori e tanto meno hanno prospettive per il futuro. Sono giustificate le reazioni di rabbia e delusione per la nuova ordinanza emanata dal Governatore della Liguria”.

“Avrei auspicato una decisione – prosegue Vittorio Ingenito – che consentisse l’apertura dei locali ovunque. Invece così non è stato, sono convinto che debba esserci una maggiore collaborazione tra la Regione, i rappresentanti di categoria e i sindaci, perché magari le decisione prese sarebbero state differenti”.

Secondo il sindaco di Bordighera l’unica possibilità per risolvere questa difficile situazione è quella di concentrarsi sul piano vaccinale, così come hanno fatto in Inghilterra e in Israele. “Spero che con la nomina del Generale degli Alpini Francesco Paolo Figliuolo, come commissario all’emergenza covid il cambio di passo sia decisivo” – conclude Ingenito.

Articolo precedenteVentimiglia, il consigliere Sismondini sul PUD: “Auspico che l’amministrazione non si faccia l’ennesimo autogol in materia di utilizzo delle aree demaniali marittime”
Articolo successivoSanremo 2021, Toti: “Il Festival è stato un grande atto di coraggio. Giusto averlo fatto, Covid ha già piegato troppo la nostra civiltà”