Bordighera, il consigliere Pallanca (FdI) sulla situazione in frazione Borghetto San Niccolò: “Degrado dell’area destinata a parcheggio”

giacomo pallanca

Il consigliere comunale di Bordighera e Segretario del Circolo cittadino di Fratelli d’Italia, Giacomo Pallanca interviene con una nota stampa sulla situazione in frazione Borghetto San Niccolò.

“Nei giorni scorsi sono stato contatto da Massimo Fonti, ex consigliere comunale e nostro iscritto al Circolo cittadino di Fratelli d’Italia, il quale si è fatto portavoce di alcuni residenti, per segnalarmi una situazione di degrado nella frazione di Borghetto, situazione che ad oggi non è cambiata. Diversi cittadini si sono rivolti a Massimo Fonti presentandogli le loro rimostranze per lo stato di abbandono, degrado e pericolosità dell’area destinata a parcheggio, ex campetto di calcio, proprio nella frazione di Borghetto. Le foto che allego – vedi a fine articolo – sono di due giorni addietro, come si può notare oltre a diverso materiale ingombrante (una baracca di lamiera smontata, tronchi di legno, onduline), qualcuno ha anche pensato, visto lo stato di abbandono, di usare l’area come discarica di materiale terroso. L’area in oggetto e molto frequentata, la presenza di questi materiali, oltre ad essere stati inopportunamente ed incivilmente abbandonati, creando una situazione di degrado inaccettabile, risultano essere anche pericolosi per l’incolumità dei residenti che usufruiscono di questo spazio. L’Amministrazione Ingenito ha sempre condannato e perseguito questi gesti incivili, vedi le loro azioni nell’area di Montenero, provvedendo repentinamente con azioni di bonifica e controllo. Per questo motivo risulta incomprensibile che proprio nell’antico Borgo di Borghetto ciò non sia accaduto. Il Sindaco Ingenito e la sua Amministrazione ha dichiarato, sin dalla campagna elettorale, la sua volontà di riqualificare e promuovere tutto il territorio cittadino; proprio sulla frazione di Borghetto sono stati impegnati capitoli di spesa per il miglioramento dei sottoservizi, per il convogliamento delle acque piovane, per il decoro urbano; per questo motivo non è capisce come si possa permettere un tale scempio a cielo aperto, eppure i referenti politici per il Sindaco Ingenito per la frazione di Borghetto ci sono, perché non è stato fatto nulla? Confidiamo nella rapidità e nella solerzia di intervento della Amministrazione Ingenito per porre rimedio a questa situazione, allo stesso tempo auspichiamo che ci sia un maggiore controllo anche delle frazioni da parte della Amministrazione Ingenito affinché si impediscano nuovamente questi gesti di inciviltà”.

Articolo precedenteCovid, in consegna domani all’ospedale di Sanremo 8.600 dosi di vaccino
Articolo successivoIl 3 maggio riapre la ferrovia Cuneo-Nizza, ma senza l’approdo a Ventimiglia. Scibilia: “Stanchi delle beghe Italia-Francia, per un km di lavori causato un danno economico inestimabile”