giacomo pallanca

Il Coordinatore cittadino di Fratelli d’Italia e Consigliere comunale a Bordighera, Giacomo Pallanca interviene, con una nota stampa, sui locali sottostanti la Rotonda di Sant’Ampelio.

“Durante il consiglio comunale del 4 marzo, il gruppo consiliare Semplicemente Bordighera ha presentato una interpellanza al Sindaco Ingenito, avente per oggetto i locali sottostanti la Rotonda di Sant’Ampelio e la loro disponibilità, affinché la Società locataria Amarea ne riprenda possesso, liberando in questo modo lo spazio esterno occupato dal precario autorizzato a seguito dei lavori di riqualificazione della Rotonda iniziati il 16 gennaio 2017.

Durante la discussione consiliare, il Dirigente del settore Amministrativo, Dott. Sacchetti, ha esposto una cronologia di eventi che ad oggi, così è stato detto, vede l’Amministrazione dover intervenire direttamente per i lavori di finitura interni del locale in oggetto. Questa soluzione nasce a seguito del diniego da parte della società Amarea di eseguirli in prima persona. Questo era una possibilità prevista nell’appendice del contratto datato marzo 2017, ma è altresì importante ricordare che non è un obbligo ma è una discrezionalità da parte del locatario farsene carico. Il giorno seguente la Società Amarea pubblica una lettera ed alcune foto, allego lettera e link di Facebook, nella quale vengono riportate una sequenza di date, comunicazioni, sopralluoghi effettuati.

Queste situazioni non sono state riportate durante il Consiglio comunale pur essendo esse di rilievo. Perché? Pare veramente strano che a fronte di una settimana di lavori la Società Amarea abbia manifestato la sua non volontà ad intervenire direttamente; dico questo perché così è stato dichiarato in Consiglio; è importante sottolineare che si tratta di piccoli lavori, infatti essi dovrebbero iniziare il giorno 8 marzo e terminare il 15 marzo 2021. Data confermata dal Dott. Sacchetti, dal Presidente del Consiglio Laura Pastore e dallo stesso Sindaco che alla domanda puntuale del Consigliere Trucchi sulla data di fine lavori (15 marzo 2021) si è trincerato dietro ad un laconico: “…confermo quanto detto dal Dott. Sacchetti”.

Questa vicenda suscita non poche domande alle quali ad oggi non sono state date risposte esaurienti e definitive. Risposte che sono dovute ai cittadini di Bordighera vista l’importanza del sito della Rotonda di Bordighera. Quello che preoccupa maggiormente è che questa vicenda termini nelle aule di un Tribunale, cosa per altro non esclusa come eventualità, nel suo intervento dal Dott. Sacchetti. Una causa civile ed amministrativa di questa importanza durerebbe anni con un evidente danno per la collettività.

È importante anche sottolineare che quanto detto dal Sindaco è vero, gli Uffici comunali agiscono in autonomia e a tutela dell’Ente, come prevede la Bassanini, ma non bisogna nascondersi dietro ad un dito, perché la volontà politica deve essere sempre primaria. La parte amministrativa deve trovare gli strumenti normativi. Invito quindi il Sindaco Ingenito ad essere parte attiva nella vicenda, affinché questa termini positivamente, scongiurando così una eventuale causa che come risultato porterebbe solo a cristallizzare per anni la situazione attuale che non giova né ai cittadini, né al comune. Nel suo primo Consiglio Comunale il Sindaco Ingenito, rivolgendosi alla Città si definì un decisionista, bene ora il momento di dimostrarlo ponendosi come unico obbiettivo il bene di tutti”.

Articolo precedenteFesta della Donna, l’8 marzo l’iniziativa del Centro Antiviolenza ISV contro la discriminazione e il femminicidio
Articolo successivoFestival 2021, Fiorello riceve il premio ‘Città di Sanremo’. Il vescovo Antonio Suetta: “Non in mio nome”