video

A Bordighera, l’impegno della parrocchia di Terrasanta verso il prossimo prosegue anche e soprattutto in questo difficile momento di pandemia. Ogni giorno vengono infatti distribuiti sacchetti contenenti beni di prima necessitĂ , di cui – a partire dal 2013 – è tenuta puntuale annotazione in un apposito registro.

Alla luce dei dati raccolti, Padre Faustino traccia un bilancio delle attivitĂ  svolte nel 2020. “L’anno scorso abbiamo distribuito 3.530 sacchetti, un po’ meno rispetto agli anni passati – spiega. – In gran parte si tratta di stranieri, in media solo 3 su 10 sono italiani. Alcuni li conosciamo da anni, diciamo un 40%, mentre il restante sono persone di passaggio”.

“Voglio ringraziare le tantissime persone che ci aiutano – aggiunge Padre Faustino – uno su tutti un monaco che vive in Francia e che ha fatto un’importante donazione.

Abbiamo bisogno di beni di prima necessitĂ , soprattutto viveri giĂ  pronti, che non necessitano di cottura. Noi frati distribuiamo ogni giorno questi viveri. Poi ci sono le dame vincenziane che distribuiscono ogni mercoledì – dalle 10 alle 12 – i viveri come pasta, pomodoro, olio, alimenti da poter cucinare. Non ci sono nuovi ingressi tra le dame, per cui se qualcuno volesse diventare volontario, lo accoglieremo a braccia aperte”.

Articolo precedenteMeteo, venti forti su tutta la Liguria nelle giornate di oggi e domani: l’avviso Arpal
Articolo successivoDakar 2020, il pilota Maurizio Gerini salva la vita a un concorrente. Di Muro (Lega): “Un uomo vero, un imperiese con valori straordinari”