La Città di Bordighera ha celebrato il 60° anniversario di fondazione di Amnesty International aderendo all’iniziativa del Gruppo 073 di Amnesty Liguria: nel pomeriggio di ieri, 4 novembre, è stato messo a dimora al Cian d’Inamurai, a Monte Nero, un esemplare di ginkgo biloba quale simbolico “albero dei diritti”.

“L’auspicio di tutti noi è che l’attività di Amnesty International possa continuare a crescere e a dare i propri preziosi frutti così come una pianta che, forte delle proprie radici, anno dopo anno si fa più rigogliosa”, ha commentato l’assessore Stefano Gnutti, che ha partecipato alla cerimonia insieme al sindaco Vittorio Ingenito.

“Per Bordighera è un onore ed un dovere essere tra le moltissime città che, su tutto il territorio nazionale, hanno accolto l’albero di Amnesty testimoniando il proprio sostegno all’impegno a tutela dei diritti umani”, ha concluso il primo cittadino.  ​

Articolo precedenteImperia, Olioliva apre la giornata di domani con il convegno “Mediterranean life”
Articolo successivoHalloween di Confesercenti: fine settimana di animazioni a Ventimiglia e Sanremo