vittorio ingenito

La Giunta Comunale di Bordighera ha approvato nel corso della seduta di questa mattina il progetto definitivo per il ripristino della scogliera di punta Migliarese ed aree limitrofe.

“Siamo particolarmente contenti di aver portato a termine questa fase di progettazione, che è stata interamente finanziata da fondi Ministeriali a fronte degli ingenti danneggiamenti subiti a causa delle mareggiate del 2018 e del 2020. A breve, sempre grazie all’intervento economico del Ministero, sarà pronto anche il maxi – progetto per il ripascimento del tratto di litorale tra gli stabilimenti Kursaal e Caranca, per la cui realizzazione viene stimato un costo di circa 11.000.000 euro; lo studio di fattibilità di tutti gli interventi di ripascimento occorrenti da Punta Sant’Ampelio fino ai confini con il Comune di Vallecrosia prevede invece investimenti complessivi per circa 20.000.000 euro”, ha dichiarato il sindaco Ingenito. “Si tratta un impegno economico davvero importante per cui guardiamo con fiducia alla Regione, certi che il suo sostegno sarà tempestivo come già accaduto in passato”.

“La situazione a Bordighera è gravissima. I balneari hanno chiesto con forza all’amministrazione di tutelare il loro lavoro, le loro famiglie e il futuro turistico della nostra Città: già profondamente preoccupati per la questione Bolkestein, ad ogni mareggiata vedono diminuire lo spazio dove esercitare la loro impresa, frutto di impegno e sacrifici. Sappiamo che, nel corso del periodo estivo, diversi stabilimenti sono stati costretti a non accettare clienti proprio per mancanza di spiaggia”, ha continuato il primo cittadino.

“Noi abbiamo fatto tutto quanto era nelle nostre possibilità e confermiamo il nostro massimo impegno anche per il futuro”, ha concluso Vittorio Ingenito.​

Articolo precedenteBordighera, cambio della viabilità il 26 dicembre in occasione dell’evento “Giochi di una volta”
Articolo successivoVentimiglia: gli auguri del sindaco Scullino “Abbiamo bisogno e voglia di rivivere tranquillamente come prima”