Dopo il “Borea” di Sanremo, presso l’ospedale Saint Charles di Bordighera, è stata collocata una seconda risonanza magnetica mobile su camion, dal parcheggio dell’area ricompresa tra la palazzina che ospita la Casa di ComunitĂ /Dialisi e il corpo ospedaliero principale. L’entrata in servizio della risonanza magnetica sarĂ  a fine mese.

“Siamo al lavoro – afferma il DG di Asl1 dott. Luca Filippo Maria Stucchi – per potenziare i nostri servizi dedicati all’utenza e con l’obiettivo di abbattere le liste d’attesa. Su Bordighera – prosegue Stucchi – prosegue l’impegno delle professionalitĂ  coinvolte nella continuazione del progetto atto a far divenire l’ospedale Saint Charles un importante polo sanitario per gli utenti dell’estremo Ponente ligure e non solo”.

Recentemente infatti, sono iniziati i lavori di riqualificazione relativi ad attivitĂ  aggiuntive a carico dell’ente gestore come l’implementazione della terza sala operatoria e realizzazione di un nuovo spazio per la preparazione e il risveglio dei pazienti. La realizzazione ex novo di un reparto di terapia intensiva di 5 posti letto di cui uno isolato che sarĂ  ubicato nell’ala centrale al terzo piano dell’edificio principale in adiacenza al blocco operatorio, per la miglior gestione dei pazienti critici. E infine la sostituzione della risonanza magnetica all’interno del reparto di radiologia al piano terra con l’installazione di una nuova apparecchiatura ad elevate prestazioni tecnologiche ed i lavori di ampliamento e ristrutturazione dell’atrio principale al piano terra dell’edificio.