Si preannuncia un incontro caldo quello voluto dai consiglieri di opposizione a seguito dell’esposto al Tar per quanto riguarda la variazione di bilancio con la quale l’amministrazione Ingenito ha stornato i fondi destinati al progetto di pedonalizzazione di Piazza della Stazione e Corso Italia a favore di opere di manutenzione ordinaria e straordinaria.

Con un comunicato stampa il primo cittadino Vittorio Ingenito avverte la cittadinanza che l’incontro sarà visibile in diretta streaming:

“Su urgente richiesta dei Consiglieri di minoranza Lorenzi, Pallanca, Mariella, e Bassi oggi pomeriggio alle 17.00 è stato fissato un incontro in Comune nella sala Giunta.  

I Consiglieri nella richiesta hanno annunciato: “stiamo percorrendo l’iter per iniziare un’azione al TAR Liguria contro le delibere di Consiglio Comunale n. 39, 40, 43 e 44 e riteniamo opportuno e dovuto alla città presentare la situazione al Sindaco”

Considerate le richieste, ho ritenuto opportuno organizzare una diretta streaming in modo che la città sia tempestivamente aggiornata.

La richiesta di sospensiva che verrebbe proposta al TAR dalla minoranza è riferita alla variazione di bilancio con cui la nostra amministrazione ha stornato e tolto i fondi per la pedonalizzazione di Piazza della Stazione e Corso Italia.

Un eventuale accoglimento della stessa da parte del Tribunale Amministrativo, bloccherebbe tutti i fondi oggi destinati alle scuole, alle palestre, ai marciapiedi, all’acquedotto, al depuratore ed ai tanti altri interventi come l’acquisto delle isole ecologiche o alla progettazione di opere necessarie a preservare l’incolumità delle persone. Ricordo che solo un mese fa un ramo di un quintale è caduto nel parcheggio della scuola Rodari, fortunatamente senza conseguenze per le persone. Bene, grazie ai suddetti fondi abbiamo provveduto ad eliminare questi pericoli e stiamo investendo in maniera diffusa sul territorio per ridare un decoro alla nostra Città. Ovviamente il blocco dell’attività amministrativa non consentirebbe neanche di realizzare il muro della villa della Regina Margherita e la scuola materna di Via Napoli.

Siamo certi di aver adottato gli opportuni provvedimenti amministrativi nel rispetto della normativa, seguendo tra l’altro lo stesso iter utilizzato dall’amministrazione Pallanca cinque anni fa per la modifica di un regolamento comunale.

Nella diretta sulla mia pagina Facebook conto di fornirvi ulteriori interessanti informazioni.

Potrete seguirla sintonizzandovi verso le ore 16.55 qui https://www.facebook.com/VittorioIngenitoBordigheraVince/