video
02:22

Una divisa storica portata di generazione in generazione dai pescatori di Bordighera e simbolo del legame di questi ultimi con il patrono Sant’Ampelio.

Le righe bianco blu, il cappello di lato, la camicia rosa e la fascia rossa. Contraddistinguono la storia della cittadina delle palme. Ne abbiamo parlato con Enrico Biancheri, priore della Confraternita di San Bartolomeo e figlio del presidente dei pescatori bordigotti. 

“Portiamo avanti questa testimonianza da tanti anni, me ne ricordo fin da quand’ero piccolo – spiega Biancheri. I pescatori sono legati a filo doppio a Sant’Ampelio perché sono stati scelti per portare il santo in processione.

Le divise riprendevano, da subito, il loro lavoro di pescatori: camicie con i pantaloni tirati su e i piedi scalzi. Mio nonno era vestito così quando presero l’urna dalla Scimitarra per portarla in piazza scalzi e da quel giorno il 14 maggio si porta il santo con questi abiti poi diventati divisa.

Speriamo di riutilizzarla presto con l’urna di Sant’Ampelio che, ogni cinque anni, dal 1947 portiamo in processione. Le persone hanno bisogno di tornare alla tradizione e alla normalità”.