Lo scorso mercoledì è stato installato e messo in funzione presso il porto turistico di Bordighera Seabin, il “cestino del mare” che raccoglie microplastiche, microfibre e altri rifiuti comuni (ad esempio, i mozziconi di sigaretta) sospesi nell’acqua contribuendo in modo significativo alla tutela dell’ambiente marino.

“Colgo questa occasione per rinnovare il mio ringraziamento alla ditta Fratelli Beccaria, che con grande generositĂ  ha donato Seabin alla CittĂ  nel corso della giornata dedicata alla pulizia dei fondali e dell’approdo che si è tenuta lo scorso 27 giugno”, commenta l’assessore Marco LaganĂ . â€‹

video
Articolo precedenteCalcio, Fabio Laera e Simone Burdisso riconfermano con il Golfo Dianese 1923
Articolo successivoSanremo, riparte la corsa al tampone per ottenere il green pass