Curiosità Bonus Bici

Una delle voci contenute nel Decreto Rilancio appena annunciato dal Governo riguarda il cosiddetto ‘bonus bici‘ (inserito nel capitolo ‘mobilità sostenibile’) che è però riservato ai comuni con più di 50.000 abitanti e a tutti i capoluoghi di provincia anche con un numero inferiore di residenti. Nella nostra provincia quindi ne potranno beneficiare solo gli abitanti di Sanremo e quelli di Imperia.

“Andare in bici fa bene alla salute innanzitutto – dice Alessandra Grappolo Modenese che gestisce un negozio di biciclette ad Ospedaletti – ma servirà anche a sgravare i mezzi pubblici dall’intasamento causato dalla riduzione di posti previsto dalle norme di sicurezza sul distanziamento”.

“Per ora non abbiamo ancora informazioni certe – spiega Alessandra – quello che sappiamo è che il cliente che intende approfittare di questo bonus dovrà entrare su una piattaforma online dove potrà dimostrare la sua residenza e quindi scaricherà lo scontrino o fattura d’acquisto sulla quale verrà calcolato l’importo che lo Stato gli sconterà, si spera nel giro di pochi giorni, direttamente con un bonifico sul conto corrente”.

A quanto ammonta il bonus?

“Lo sconto che verrà praticato sarà del 60% e comunque non potrà superare la cifra di 500 euro. Per esempio, comprando una bici da 700 euro l’acquirente avrà uno sconto del 60%, per una bici da 1.000 euro lo sconto sarà dell’importo massimo, cioè 500 euro. Ci hanno detto che questo bonus avrà validità retroattiva a partire dal 4 maggio ma non si sa ancora su quale portale o indirizzo web ci si dovrà interfacciare”.

Lo sconto riguarda solo le biciclette?

“Tutti i tipi di biciclette – conferma Alessandra – da strada, da corsa, city-bike, mountain-bike e bici elettriche. Ma anche i monopattini normali ed elettrici avranno diritto al bonus”.