hotel

La Confesercenti condivide totalmente e apprezza la proposta rilanciata nei giorni scorsi dal Ministro al turismo Massimo Garavaglia, di allargare le agevolazioni del 110% (bonus fiscale per le costruzioni) anche alla ristrutturazione energetica delle strutture alberghiere.

“Una iniziativa – interviene Ino Bonello, presidente provinciale Confesercenti – che potrebbe rappresentare un vero volano per due settori strategici della nostra economia: l’edilizia ed il turismo appunto.

Una sfida non indifferente, considerando che il settore turistico è stato uno di quelli che maggiormente ha subito le conseguenze della pandemia e delle restrizioni che si protraggono ormai da oltre un anno.

Il quadro è drammatico: a vent’anni di distanza dallo stop dell’11 settembre, il turismo ha conosciuto una nuova, imprevista, ma soprattutto devastante battuta d’arresto con dati che indicano, anche nella nostra provincia: -60/80% dei flussi globali, con gravissime conseguenze sull’occupazione, nonostante il blocco dei licenziamenti.

Un’estensione del superbonus anche alle strutture alberghiere consentirebbe di far fare un salto di qualità al patrimonio alberghiero italiano, al quale non si mette mano da decenni, abbellendo le nostre città turistiche e rendendo il settore ancora più competitivo, rispetto a concorrenti europei ed extraeuropei e un aiuto al possibile rilancio del nostro paese nel quinquennio a venire.

Il settore turistico è tra quelli meno sostenuti negli incentivi statali e le nostre strutture turistico-ricettive hanno bisogno di un rinnovo anche energetico, oltre che a volte funzionale ed estetico.

Confesercenti auspica che il Governo nazionale – conclude Ino Bonello – sostenga con maggiore forza del passato il nostro mondo economico, utilizzando anche i fondi europei anche per progetti legati al rilancio turistico”.

Articolo precedenteVentimiglia, presentato il progetto MDC per il nuovo porto e fronte mare: alberghi e aree verdi. Un centro studi e attivitĂ  dedite all’arte nella zona Campasso di Nervia
Articolo successivoSanto Stefano: presentato il progetto Sea-ty “Valorizzare e far conoscere l’importanza del mare e l’unicitĂ  della secca”