video
00:57

Una bomba della Seconda Guerra Mondiale è stata rinvenuta ieri sera alla foce del torrente Argentina a seguito dei lavori di pulizia dell’alveo. L’ordigno, che misura un metro e pesa 450 chili, è contenuto nel camion che da ieri sera è confinato. Sul posto in questo momento ci sono gli artificieri dell’esercito di Fossano, i carabinieri e la guardia costiera. In loco anche i sindaci dei due comuni confinanti Giorgio Giuffra e Mario Conio.

L’ordigno ritrovato non è una novità per questa zona: negli anni infatti sono molti gli artefatti riemersi dovuti ad un costante bombardamento voluto durante il conflitto per colpire i ponti ferroviario e dell’Aurelia.

Per ora non si rende necessario evacuare la zona.