Bolt arriva a Imperia: prende il via il servizio in sharing di monopattini elettrici. Il sindaco Scajola: “Abbiamo molto investito in una città con una mobilità sostenibile”

Ha preso il via questo pomeriggio in Calata Cuneo, a Imperia, il servizio in sharing di monopattini elettrici dell’azienda Bolt.

Presenti il sindaco Claudio Scajola, gli assessori Lura Gandolfo e Antonio Gagliano e i responsabili della società.

“Bolt ha scelto di iniziare in Italia da Imperia e questo ci onora”, commenta il primo cittadino. “La motivazione è che abbiamo molto investito in una città con una mobilità sostenibile. Le Poste Italiane hanno tutti i mezzi solo elettrici, abbiamo un numero di colonnine elettriche per le macchine elettriche numeroso. Stiamo procedendo ad una buona azione di recupero di aree pedonali.

Bolt sbarca con questi monopattini che sono un po’ la novità degli ultimi due anni. C’è una caratteristica che va evidenziata: abbiamo fatto ieri un’ordinanza che disciplina le regole”, prosegue il sindaco Scajola.

“Il mezzo ha la novità enorme che non si possono lasciare dovunque in mezzo alla strada, perché se non vengono collocati nel loro luogo, l’app continua a scorrere e il pagamento continua ad andare. I posti sono una ottantina sparsi in città. Questo monopattino è all’avanguardia perché nelle zone pedonali non può andare oltre i 6 km/h, in automatico, se sbanda o va in posizioni anomale, si ferma”, conclude.

Articolo precedenteAnno santo giacobeo, Taggia: gli infioratori realizzano il tappeto fiorito per Santiago di Compostela
Articolo successivoLa biologa marina Sabina Airoldi, una vita dedicata al mare e ai cetacei: “Se una persona crede in qualcosa, anche una piccola bambina può farcela”